Un compleanno, il 29 settembre, in un momento professionale ilare, da giudice del talent di Raiuno Tale e quale show e con l’uscita il primo ottobre di Burraco fatale la commedia di Giuliana Gamba in cui interpreta una suocera brillante, elegante e pettegola, seguito a fine mese dall’approdo anticipato nelle sale di Ritorno al crimine di Massimiliano Bruno e quindi di Glassboy – il bambino di vetro. Poi toccherà al film di Ruffini Rido perché ti amo.

Nata a Roma, ha cominciato a studiare a dieci anni, quando i genitori la portarono a un provino per uno sceneggiato tv diretto da Anton Giulio Majano, Sotto processo. Fu l’inizio della carriera artistica che la portò a diventare la ragazzina star di un po’ tutti gli sceneggiati tv di quegli anni, da La cittadella con Alberto Lupo a Le stelle stanno a guadare con Giancarlo Giannini fino, nel ’69 a La freccia nera, che le diede la popolarità e la portò anche verso il suo primo 45 giri, Fino all’ultimo.

La svolta verso l’intrattenimento arriva negli anni Settanta quando presenta speciali tv e improvvisando l’imitazione di cantanti famose durante un’ospitata da Pippo Baudo, lo folgora, diventando poi nel ’72, la sua partner in Canzonissima. L’anno seguente affianca invece Alighiero Noschese, in Formula 2.

Negli anni successivi la Goggi punta sulla canzone, anche in coppia con la sorella Daniela con cui diventa protagonista de Il ribaltone trasmissione tv diretta da Antonello Falqui e nel ’79 presenta il primo Fantastico con la Parisi e Beppe Grillo.

Due anni dopo sul palco del Festival di Sanremo, arriva seconda con Maledetta primavera oggi indiscusso evergreen della musica italiana con cui venderà oltre un milione di copie (e di cui verranno poi incise moltissime cover in varie lingue straniere), premiata con il disco d’oro ed il disco di platino.

Gli anni Ottanta segnano il passaggio a Canale 5 con un varietà che porta il suo nome Hello Goggi e quelli della commedia musicale Stanno suonando la nostra canzone sul palcoscenico a fianco di Gigi Proietti.
Nell’83 torna in Rai con Loretta Goggi in quiz (che vince il Telegatto) e nell’86 è la prima donna a condurre il festival di Sanremo.

Negli anni Novanta le apparizioni tv si fanno più rare, con il passaggio a TeleMontecarlo alla conduzione di Festa di compleanno seguito da il ritorno in Rai per Il Canzoniere della feste, il decennio è impreziosito soprattutto dalla partecipazione al musical Hello, Dolly! prodotto nel 1999 e rappresentato con grande successo in tutta Italia sino al 2003.

Le canzoni interpretate da Loretta nel musical verranno poi raccolte nell’omonimo album Hello Dolly! Gli anni Duemila nella vita privata sono quelli del matrimonio, nel 2008 che corona l’amore con Gianni Brezza, il ballerino, coreografo e registra poi scomparso nel 2011 con cui Goggi ha vissuto una storia trentennale, e nella sfera professionale quelli del grande ritorno da attrice, al cinema e nelle fiction tv.

Nel 2012 recita nella commedia Pazze di me di Fausto Brizzi che segna il suo ritorno sul grande schermo dopo sette anni di assenza. Seguono la fiction Rai campione di ascolti Un’altra vita diretta da Cinzia Th Torrini che ha quindi scelto la Goggi anche per Sorelle, nel recente Pezzi unici e per la prossima fiction Il medico della mala, il film di Mandelli Appena un minuto e, tra l’altro, il cortometraggio Sogni di Longoni, dove Goggi ha interpretato una malata di Alzheimer.

A cura di Samanta Costantini – Foto di Franco Buttaro

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui