POSTE ITALIANE

POSTE ITALIANE

Il ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan, in un videomessaggio che ha aperto la due giorni del convegno “Digitale x la crescita”, afferma: “L’economia italiana sta uscendo dalla crisi, i numeri sono incoraggianti in termini di crescita, occupazione e redditi delle famiglie, che stanno dando sostegno alla ripresa e agli investimenti delle imprese”.

L’uscita dalla crisi “avviene ancora con qualche fatica”, perché “l’Italia affronta due problemi profondi”. Il primo, prosegue Padoan, è “l’uscita dalla crisi finanziaria globale che ha colpito anche l’Italia, portando via 10 punti di Pil”, il secondo sono “i problemi accumulati con il tempo molto prima della crisi”. Il riferimento è ai “ritardi negli investimenti, che rendono difficile la ripresa al di là di certi limiti”.

In tal senso, l’obiettivo dell’Italia e del governo è “approfittare della crisi per andare oltre i limiti lasciati alle spalle”, accrescendo la “capacità potenziale di produrre ricchezza”. A detta del ministro, è arrivato il momento che lo Stato compia un salto adeguato alla sfida tecnologica: “Le nuove tecnologie – dice – hanno un carattere pervasivo e cambiano radicalmente il modo di fare economia e di produrre ricchezza. Mi piacerebbe uno Stato 4.0, o per essere più precisi, una p.a. 4.0”.

“Non a caso – aggiunge – la riforma della p.a. è uno dei punti centrali strategia governo ed è in fase di implementazione”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui