ERMINE DZHAPAROVA PRIMA VICE MINISTRA ESTERI UCRAINA

24 Luglio 2022 – ore 13 Zelensky: le nostre truppe avanzano verso Kherson
Le truppe ucraine stanno progressivamente avanzando verso Kherson, regione sudorientale ucraina sotto il controllo russo dall’inizio dell’invasione. Lo assicura il presidente ucraino, Volodi’mir Zelensky. “Gli invasori stanno cercando di controllare l’area. Ma l’esercito ucraino sta avanzando tappa dopo tappa nella regione”, ha detto il presidente in un videomessaggio.

10:52
Intelligence Gb: Mosca non ha esteso la guerra oltre Donbass
Le dichiarazioni del ministro degli Esteri russo Serghei Lavrov del 20 luglio scorso secondo le quali Mosca avrebbe spostato gli obiettivi dell’offensiva in Ucraina oltre il Donbass “sono quasi certamente false: la Russia non ha ‘esteso’ la guerra”. Lo sostiene l’intelligence britannica nel consueto rapporto reso noto dal ministero della Difesa di Londra. Secondo gli 007, Lavrov potrebbe aver fatto queste dichiarazioni “per aprire la strada ai referendum nei territori occupati oltre gli oblast di Lugansk e Donetsk”, in particolare nelle zone occupate delle regioni di Kherson e Zaporizhzhia. “Nel Donbass, l’offensiva su piccola scala resta concentrata sull’asse di Bakhmut, ma sta facendo minimi progressi”, aggiunge il rapporto.

09:48
Mosca ammette: a Odessa distrutte infrastrutture militari ucraine
Dopo aver negato La Russia ammette di aver distrutto “infrastrutture militari” ucraine nell’attacco al porto di Odessa. La portavoce del ministero degli Esteri russo, Maria Zakharova, ha dichiarato che le forze russe hanno colpito una nave militare ucraina nel porto di Odesa con missili di alta precisione. Ieri l’Ucraina aveva dichiarato che missili russi avevano colpito il porto, minacciando l’accordo siglato solo 24 ore prima per sbloccare le esportazioni di grano dai porti del Mar Nero. L’attacco ha indignato tutta la comunità internazionale.

09:32
Zelensky: la guerra non ha spezzato e non spezzerà l’Ucraina
l presidente ucraino Volodymyr Zelensky si dice convinto che la guerra non ha spezzato e non spezzerà l’Ucraina. Lo scrive in un post pubblicato su Facebook, scrive Ukrinform. “Cinque mesi. Dopo otto anni. La guerra non ha spezzato e non spezzerà l’Ucraina. Non ha fermato la vita nel nostro Paese e non lo farà. E di sicuro non ci renderà ostaggi dell’orrore che gli invasori hanno portato nel nostro Paese. Resisteremo. Proteggeremo ciò che è nostro. Vinceremo!”, ha scritto Zelensky pubblicando anche foto di militari e civili ucraini.

09:30
Kiev: udite esplosioni a Melitopol nella notte
Forti esplosioni son o state udite nella notte a Melitopol e nei suoi pressi. Lo ha affermato il sindaco della città ucraina, Ivan Fedorov, in un post su Telegram, riferisce Ukrinform. Secondo le indicazioni di Fedorov, le esplosioni sono state udite presso l’aeroporto di Melitopol da dove si è notato alzarsi anche del fumo.

09:29
Russia: respinto attacco da parte di Kiev a Melitopol
I sistemi di difesa aerea russi hanno respinto un attacco delle forze armate ucraine a Melitopol. Lo ha affermato Vladimir Rogov, membro del consiglio principale dell’amministrazione militare-civile della regione di Zaporozhye, come riferisce la agenzia Tass.

07:22
Il ministro degli Esteri russo Lavrov al Cairo per incontri bilaterali e con la Lega araba
Il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov è giunto ieri sera al Cairo dove oggi incontrerà la leadership egiziana, con l’intento di spiegare alla Lega degli stati arabi la posizione di Mosca sull’Ucraina. Lo ha annunciato Hossam Zaki, vicesegretario generale della Lega, secondo la Tass. La visita del ministro russo al Cairo – ha riferito Zaki – si compone di due parti, la prima è direttamente collegata ai negoziati nella Repubblica araba d’Egitto e alla discussione delle relazioni bilaterali, mentre la seconda riguarda la Lega araba. “Lavrov ha in programma di incontrare il segretario generale [Ahmed Abu al-gheith] e parlare con i rappresentanti permanenti arabi per spiegare la posizione del suo Paese sulla crisi ucraina”, ha detto Zaki al canale televisivo egiziano Ontv. Ha poi osservato che la visita del ministro degli Esteri russo e il suo discorso nella sede della Lega araba mirano “a rafforzare le relazioni arabo-russe e a trasmettere la posizione del suo paese [agli stati arabi], soprattutto dopo che il forum arabo-russo è stato rinviato”.

A cura di Stefano Severini – Foto Imagoeconomica

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui