HANS KLUGE DIRETTORE WHO EUROPE

Dal centro Oms. “Siamo ancora di fronte ad una continua minaccia e a nuove incertezze, per questo dobbiamo continuare a essere cauti e ripensare o evitare i viaggi internazionali. I vaccini possono essere la luce alla fine del tunnel, ma non possiamo essere accecati da quella luce”.

A dirlo è Hans Kluge, direttore regionale per l’Europa dell’Organizzazione Mondiale della sanità durante il consueto monitoraggio settimanale. Che spiega: i vaccini sviluppati contro il Covid-19 sono “efficaci contro tutte le varianti del virus”. Kluge ha poi messo in guardia sul fatto che la “pandemia non è ancora finita” nonostante siano in calo in Europa sia i contagi che i decessi.

Per questo motivo “i viaggi internazionali dovrebbero essere evitati“. “La scorsa settimana l’incidenza dei casi è rimasta elevata in otto paesi della regione, con oltre 150 nuovi casi ogni 100mila abitanti. La nuova variante (B.1.617) identificata per la prima volta in India, è stata ora identificata in almeno 26 Paesi su 53 della Regione europea dell’Oms: dall’Austria alla Grecia da Israele al Kirghizistan”.

I casi settimanali in Europa sono scesi da un plateau di 1,7 milioni di infezione rilevate a metà di aprile a sole 685.000 registrate la scorsa settimana. “E’ un calo pari al 60% in un mese”. Secondo Kluge “abbiamo imparato la lezione nel modo più duro e difficile. Ora stiamo andando nella giusta direzione, ma non dobbiamo smettere di osservare con attenzione un virus che ha causato la morte di quasi 1,2 milioni di persone, l’equivalente della popolazione di Bruxelles”.

A cura di Elena Mambelli – Foto Imagoeconomica

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui