Al momento non esiste un vaccino o un trattamento specifico per il Covid-19, ma “sono in corso studi clinici su terapie e sono in fase di sviluppo più di 20 vaccini” A riferirlo è il direttore generale dell’Organizzazione mondiale della sanità, Tedros Adhanom Ghebreyesus, che nel briefing quotidiano sull’emergenza coronavirus ha spiegato anche che sono 48 i Paesi, fuori dalla Cina, in cui sono stati segnalati casi di coronavirus. Di questi, l’80% sono in Corea del Sud, Iran e Italia.

“L’epidemia sta diventando sempre più complessa”
Sono invece 12, ha detto Il direttore dell’Oms, i Paesi che hanno segnalato i loro primi casi, e 21 quelli con un solo caso. Un quadro che mostra un’epidemia che “sta diventando sempre più complessa” e di fronte alla quale “le azioni intraprese oggi da questi Paesi appena colpiti faranno la differenza tra una manciata di casi e un cluster più ampio”, ha spiegato Tedros Adhanom Ghebreyesus.

“Mancano i dispositivi medici”
Tuttavia, ha detto ancora il direttore generale dell’Oms, mancano “guanti, maschere mediche, respiratori, occhiali protettivi, visiere, abiti e grembiuli” e “siamo preoccupati che le capacità dei Paesi di reagire” al coronavirus “siano compromesse dalla grave e crescente interruzione della fornitura globale di dispositivi di protezione individuale, causata dall’aumento della domanda, dagli accaparramenti e dagli abusi”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui