L'ex Presidente degli Stati Uniti Donald Trump ancora sotto indagine

Nuova grana in vista per l’ex presidente Usa Donald Trump: la commissione di vigilanza della Camera dei Rappresentanti di Washington ha aperto un’indagine per il mancato resoconto da parte dell’ex inquilino della Casa Bianca dei doni ricevuti dai dirigenti dei governi stranieri in visita negli Stati Uniti, durante gli ultimi mesi della sua presidenza.

In base alla legge federale, i dipartimenti e le agenzie Usa devono informare il Dipartimento di Stato dei regali del valore di oltre 415 dollari ricevuti dai loro dipendenti da parte di governi esteri. L’obiettivo è quello di evitare influenze esterne che possano mettere a rischio la sicurezza nazionale e gli interessi della politica estera americana.

Si legge nel documento della “apparente incapacità” dell’ex presidente Trump di rendere conto dei regali di funzionari dei governi stranieri mentre era in carica. Secondo le valutazioni della commissione di vigilanza, potrebbero esserci migliaia di dollari di articoli che mancano all’appello o che non sono stati tracciati correttamente.

La commissione afferma inoltre di aver ricevuto informazioni dal Dipartimento di Stato secondo cui “l’amministrazione Trump non ha dato la priorità a questo obbligo e non ha rispettato la legge che regola la segnalazione delle donazioni straniere durante l’ultimo anno in carica”.

A cura di Stefano Camerini – Foto Imagoeconomica

Redazione IL POPOLANO

La Cesenate

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui