TOP Header adv (728×90)
TOP Header adv (728×90)

NICOLA PARTE BENE CON IL GENOA

Nella 18esima giornata di Serie A, il Genoa torna alla vittoria dopo 8 turni di campionato battendo il Sassuolo per 2-1 con il gol rocambolesco di Pandev all’86’. Nel primo tempo, botta e risposta Criscito-Obiang. I rossoblù lasciano l’ultimo posto e agganciano il Brescia terzultimo (14 punti), i neroverdi rimangono fermi a quota 19.

Obiang croce e delizia
Il Genoa schiera in attacco Sanabria a fianco di Pandev; in porta subito spazio al nuovo arrivato Perin. Il Sassuolo si presenta con l’unica punta Caputo sostenuto da Traoré, Duncan e Boga. Il match si accende sin dalle prime battute: al 6′ il portiere rossoblù respinge a mano aperta il colpo di testa di Traoré. Gli ospiti appaiono più convinti, spinti dalle incursioni di Toljan. Poi esce il Genoa, che alza il baricentro e prova a pungere con Pandev. Nel giro di quattro minuti, botta e risposta tra le due squadre, con protagonista Obiang. Al 29′ Sanabria viene atterrato in area dal centrocampista neroverde; Criscito non sbaglia dagli 11 metri. Al 33′ l’autore del fallo da rigore si riscatta con una conclusione vincente da limite dell’area, che spiazza Perin grazie a una deviazione. I padroni di casa non ci stanno, e vanno vicini due volte al vantaggio: Consigli respinge due volte i tentativi da distanza ravvicinata di Sturaro.

Pandev regala i tre punti
Al rientro dagli spogliatori, chance per parte: prima Traoré manda a lato, poi Jagiello viene murato. Al 67′ il centrocampista ivoriano si scontra con Perin: i neroverdi chiedono il calcio di rigore, per l’arbitro Irrati non ci sono gli estremi. Al 75′ Djuricic va in gol, ma il direttore di gara annulla con l’aiuto del Var per un tocco di mano del serbo. All’86’ Pandev porta in vantaggio i suoi in modo rocambolesco: cross di Favilli, uscita bassa di Consigli, rimpallo sul macedone e pallone in rete. Allo stadio Ferraris finisce 2-1. L’allenatore Davide Nicola, arrivato al posto di Thiago Motta, comincia l’avventura rossoblù con una vittoria.

Articoli correlati

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *