Per le sette note, il personaggio coinvolto è stata Annalisa che, per l’occasione, era accompagnata dal rapper milanese Tananai, reduce da una stagione di successi discografici. La pasticceria, invece, è stata rappresentata dal maestro pugliese Nicola Giotti.

Musica e arte (pasticciera). Un connubio straordinario, celebrato, la sera del 2 giugno, dalla tappa pugliese, in quel di Giovinazzo in piazza Vittorio Emanuele, di «Road to Battiti». Per le sette note, il personaggio coinvolto è stata Annalisa che, per l’occasione, era accompagnata dal rapper milanese Tananai, reduce da una stagione di successi discografici. La pasticceria, invece, è stata rappresentata dal maestro pugliese Nicola Giotti.

L’idea è stata della amministrazione comunale di Giovinazzo che ha voluto omaggiare la illustre ospite proprio con un uovo di cioccolato aerografato, secondo la tecnica che Giotti ha esportato in tutto il mondo. Non solo, alla presenza del primo cittadino del comune rivierasco e delle telecamere della emittente locale Telenorba, le due eccellenze si sono incontrate personalmente. Annalisa, artista conosciuta per la sua gentilezza e disponibilità, ha accolto Nicola con un sorriso caloroso. I due hanno avuto modo di scambiarsi poche battute. Il maestro del gusto, visibilmente emozionato, ha raccontato come le canzoni della performer ligure lo abbiano ispirato durante la creazione dell’ uovo di cioccolato a lei destinato. Questo incontro ha lasciato un altro piccolo grande segno nella carriera del pasticciere, che ha individuato nella giovane artista non solo un affermata professionista, ma anche una guida ed un esempio da seguire per le nuove generazioni, come quella a cui i suoi figli appartengono..

L’evento

Nel rispetto della tradizionale scaletta dell’evento, le luci si sono accese già dalle ore 18 quando Annalisa e Tananai sono stati ospiti dello studio mobile, per essere intervistati dalla coppia di padroni di casa formata da Ilary Blasi e Alvin. Successivamente, gli artisti sono saliti sul palco per la propria performance, che ha mandato in visibilio il nutritissimo pubblico pugliese presente. Per Annalisa, in particolare, continua un periodo d’oro: risulta essere l’artista femminile più certificata dell’era Fimi. Un successo inarrestabile, dal settembre 2022, con l’uscita di «Bellissima», fino ad oggi, con il brano sanremese «Sinceramente», passando per «Mon amour» e attualmente in radio con «Istinto animale», il pezzo di Don Joe che la vede al fianco di Guè ed Ernia.

Tananai è in radio da molte settimane con «Veleno», brano arrivato al termine di un anno da protagonista che lo ha visto nella top10 della classifica Fimi tra gli album più venduti del 2023 con «Rave, Eclissi» – doppio disco di platino – e al quinto posto nella classifica dei singoli più acquistati con «Tango» che di dischi di platino ne ha collezionati addirittura cinque.

Sull’importanza di quanto accaduto a Giovinazzo e sulla sua avventura nel mondo della pasticceria, abbiamo intervistato il maestro Giotti.

Bentrovato Nicola, spiegaci come è nata l’opportunità di creare un uovo di cioccolato per Annalisa?

L’idea è del sindaco di Giovinazzo, Michele Sollecito, il quale ha pensato che sarebbe stato bello regalare all’illustre ospite un mio uovo. Questo perché non solo è una grande artista, ma anche una nota appassionata di cioccolato. Ho così dato vita a qualcosa di speciale per lei. Ho pensato che un uovo personalizzato sarebbe stato il regalo perfetto per celebrarne la carriera fino a oggi.

Raccontaci del processo di creazione di questo uovo speciale. Quali sono stati i passaggi più importanti?

Il primo è stato la progettazione: Michele Sollecito e io volevamo che l’uovo fosse unico e rappresentasse pienamente Annalisa, a 360 gradi. Col mio team “Giotti Pasticceri” abbiamo quindi lavorato su un design che includesse elementi legati alla sua musica e alla personalità dell’artista. Una volta definito il design, ho selezionato i migliori ingredienti per garantire un gusto eccezionale. La parte più impegnativa è stata la decorazione, che ha richiesto molta attenzione ai dettagli, per rendere l’uovo non solo buono da mangiare, ma anche bello da vedere, logicamente.

Qual è stata la reazione di Annalisa?

È stata davvero entusiasta! È rimasta colpita dalla cura e dall’attenzione ai dettagli. Mi ha detto che non vedeva l’ora di assaggiarlo e di condividerlo con amici e familiari. È stato molto gratificante vedere quanto abbia apprezzato il mio lavoro.

Quali sono state le tue emozioni davanti ad Annalisa?

È di una bellezza disarmante. Una donna carismatica, credimi. Tremavo come una foglia…anche se dalle foto non si nota, per fortuna.

A chi ti senti di dire grazie per aver potuto portare a casa questo ennesimo incontro di successo?

Come dicevo precedentemente, a Michele Sollecito, sindaco di Giovinazzo. È stato lui a permettermi questo incontro, commissionandomi la realizzazione di questo uovo di cioccolato da donare all’artista.

Nel vostro breve incontro, cosa le hai detto?

Le ho spiegato che è un importante riconoscimento che certo non viene dato a tutti. La città di Giovinazzo ha pensato di sottolineare così l’immenso successo che Annalisa sta ottenendo nel campo musicale e dello spettacolo. Le ho raccontato, inoltre, che ho dedicato, negli anni, altre due uova a Mina e Vasco Rossi. Ne è rimasta piacevolmente sorpresa.

Hai avuto altre collaborazioni con personaggi famosi nel corso della tua carriera?

Sì, ho avuto la fortuna di conoscere e omaggiare diversi artisti e personaggi noti a livello nazionale ed internazionale. Ogni uovo è stato unico e mi ha offerto la possibilità di sperimentare e creare qualcosa di nuovo e indimenticabile. Ogni volta, è un onore realizzare qualcosa di speciale per qualcuno che ammira il mio lavoro e – con amore gioia – lo condivide con i propri fan.

Quali sono i tuoi progetti futuri? Hai in mente qualche altra creazione speciale?

Ci sono sempre nuovi progetti in cantiere! Continuo a perfezionare le tecniche e a sperimentare con nuovi sapori e design. Il mondo della pasticceria è in continua evoluzione e mi piace restare sempre aggiornato e innovativo.

Grazie mille, Nicola, per questa interessante chiacchierata. Non vediamo l’ora di vedere le tue prossime creazioni!

A cura di Ilaria Solazzo – Foto Redazione

Redazione IL POPOLANO

La Cesenate

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui