Prima tempesta invernale della stagione negli Stati Uniti, con 80 milioni di americani coinvolti dall’allerta meteo dall’Arkansas al Maine, e prima neve sulla costa orientale con la capitale Washington e New York imbiancate. Dal nord-est al Midwest del paese si sono verificati ritardi e cancellazioni di aerei: per ora sono 300 i voli rimasti a terra e altri 875 hanno subito ritardi. tra gli aeroporti più colpiti quello di St. Louis, in Missouri, lo scalo Reagan di Washington, il Newark in New Jersey e La Guardia a New York. A New York City le nevicate bagnate e le raffiche di vento hanno abbattuto diversi rami dagli alberi. La polizia ha consigliato alla popolazione di rimanere in casa ed evitare le strade. Disagi anche per i pendolari a cui è stato consigliato di evitare il Port Authority Bus Terminal, sovraffollato già dalle prime ore del mattino.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui