11 giorni all’insegna della fantasia sulla spiaggia di Pinarella con aquiloni che arrivano da ogni parte del mondo.

In programma display di aquiloni artistici, etnici, storici e giganti, esibizioni di volo acrobatico a ritmo di musica, performance multidisciplinari di teatro-danza e circo contemporaneomostre, laboratori didattici, esibizioni notturne, Cerimonia delle Bandiere, Premio Speciale per Meriti di Volo, Notte dei Miracoli, campionato di volo acrobatico STACK Italia, installazioni, air sculptures, mercatino, area food e molto altro.

 Dal 21 Aprile al 1 Maggio 2023, sulla Spiaggia di Pinarella, 250 designer e piloti selezionati fra i più significativi interpreti di una tradizione millenaria in costante dialogo con l’ambiente, si uniscono a oltre 2000 appassionati per la 43esima edizione di Artevento Cervia, l’originale festival dedicato agli aquiloni e all’ambiente, divenuto appuntamento di culto tanto per i promotori dell’arte eolica che per gli amanti del turismo green e della creatività sostenibile.

Saranno 50 le delegazioni presenti, provenienti da 5 continenti, con artisti dalla Thailandia, Inghilterra, Canada, Germania, Italia, Finlandia, Olanda, Kuwait, Israele, India, Russia, Ucraina, Pakistan, Tasmania, Svezia, Vietnam, Messico, Grecia, Corea, Filippine, Portogallo e molti altri Paesi.

La più completa rassegna di aquiloni in volo simultaneo nelle aree dedicate, per tuffarsi nella magia di una pratica nata oltre 2500 anni fa.

Artisti internazionali che hanno fatto la storia dell’arte hanno utilizzato l’aquilone come mezzo d’espressione artistica, creando dei veri e propri capolavori.
Ed è proprio attraverso l’aquilone, come paradigma di un nuovo linguaggio della creatività artistica, che il festival festeggia la 43esima edizione.

Artevento Cervia in volo per la pace e a sostegno dell’ambiente 

Inneggiando al motto “we are the rainbow”, il festival dedicato all’arte eolica sceglie tutti i colori dell’arcobaleno come propria bandiera per celebrare pluralismo, dialogo e inclusione come strumenti di pace, individuando al tempo stesso, in quel colorato ponte tra la terra e il cielo, l’emblema di un rapporto sacro tra uomo e ambiente, prodromo perfetto dello spirito ambientalista che fa di questo appuntamento di primavera la grande festa della sostenibilità.

In un clima stimolante improntato al benessere psicofisico, attraverso la meraviglia ingenerata dal suo spettacolo e la ricca programmazione, il festival promuove l’attivazione di buone pratiche collettive inclusive e consapevoli e alcuni degli obiettivi dell’Agenda ONU 2030 per lo sviluppo sostenibile.

Proprio sul file rouge della sostenibilità, alcuni approfondimenti artistici e divulgativi saranno dedicati all’ape, insetto impollinatore emblema della rinascita e del rinnovarsi della natura. Artevento celebra così il valore formativo dell’esperienza del gioco e l’efficacia dell’apprendimento attivo attraverso i Laboratori Didattici del Museo dell’Aquilone,
scegliendo proprio l’ape come simbolo del percorso di formazione dedicato ai più piccoli: una vera e propria scuola di aquiloni.

Artevento Cervia e l’omaggio a “Immagini per il cielo” con il maestro Masaaki Sato – Tema conduttore della 43esima edizione sarà l’omaggio alla collezione “Immagini per il cielo” (realizzata nel 1989 da Paul Eubel sotto l’egida del Goethe-Institut di Osaka).

Ad omaggiare “Immagini per il cielo” sarà la presenza del Maestro del Vento Masaaki Sato. Proprio a quest’ultimo, protagonista della mostra collaterale della 43°edizione con il patrocinio dell’Istituto Giapponese di Cultura, sarà assegnato il Premio Speciale per Meriti di Volo 2023, consegnato negli anni a personalità promotrici della sostenibilità ambientale e sociale.

Il Maestro Sato, con il contributo dell’aquilone cicala realizzato per l’artista viennese Hundertwasser, figurò fra i Maestri depositari dell’antica arte dell’aquilone giapponese coinvolti in “Immagini per il cielo”, del quale è ad oggi, a tutti gli effetti, uno degli ultimi preziosi testimoni. Artevento Cervia vuole rendere così omaggio allo storico progetto di Eubel che valorizzò l’idea che sta alla base del festival, quella di fare proprio dell’aquilone, bene culturale dalla storia millenaria e simbolo di pace e sostenibilità ambientale.

Artevento e la kite aerial photography  – Rassegna unica di artisti del vento, Artevento Cervia rappresenta proprio per questo motivo un imperdibile appuntamento per i più straordinari interpreti della KAP, ossia della pratica consistente nel realizzare fotografie aeree utilizzando un apparecchio portato in quota proprio da un aquilone come chiarisce il significato dell’acronimo KAP: Kite Aerial Photography.

Praticata da 136 anni oltre che come medium artistico soprattutto nel campo dell’archeologia, della geologia e della zoologia, la KAP è rappresentata ad Artevento Cervia dai suoi Maestri indiscussi e da un nutrito gruppo di appassionati decisi a preferire il volo ecologico dell’aquilone alla più impattante soluzione del drone per ragioni di sostenibilità oltre che di poetica artistica.

Realizzati durante il festival, i reportage ambientati nelle location più identitarie del territorio diventano a loro volta occasione di approfondimenti, come nel caso della mostra collaterale dedicata al Maestro indiscusso della fotografia aerea Wolfgang Bieck (Germania), ambientata nel contesto del suggestivo comparto di archeologia industriale dei Magazzini del Sale, nel centro storico della città di Cervia.

Pinarella - Artevento Cervia Festival Internazionale dell'Aquilone

Pinarella - Artevento Festival Internazionale dell'Aquilone, mappa 2023

Ambientato su un chilometro di spiaggia perfettamente servita ed accessibile, ogni giorno lo spettacolo prevede un ricco programma di:

  • volo di aquiloni d’arte
  • giganti ed etnici, esibizioni acrobatiche a ritmo di musica
  • fotografia aerea con aquiloni
  • kitesurf
  • mostre
  • approfondimenti tematici
  • spettacoli notturni
  • laboratori didattici interdisciplinari

Adatto a un pubblico eterogeneo e a spettatori di ogni età ed abilità, ogni giorno è a ingresso gratuito.

Pinarella - Artevento Festival Internazionale dell'Aquilone, luoghi eventi

I Giardini del vento e la Fiera del vento

I Giardini del vento, la Fiera del Vento e l’area giochi garantiscono a tutta la famiglia l’atmosfera ideale per trascorrere giornate straordinarie in un clima stimolante e sano.

La Fiera del vento e Circo Madera 

Offre tutti i giorni area ristoro, mercatino degli aquiloni, con giochi dell’aria e il materiale per la costruzione di aquiloni, attività ludico didattiche, laboratori per creare il proprio aquilone e iniziazione al volo, chapiteu circo contemporaneo.

I Giardini del vento

In riva al mare, sulla battigia, la passeggiata tra le installazioni artistiche ha qualcosa di magico.
La più grande mostra all’aria aperta di air sculpures e installazioni eoliche dal mondo per celebrare l’arte ambientale e promuovere l’eolico come inesauribile fonte di energia rinnovabile.

Bussa al cielo e ascolta il suono

Sabato 22 aprile ore 21.00

Affascinante e suggestivo volo notturno di aquiloni, in occasione della giornata mondiale della terra

La Notte dei Miracoli

Sabato 29 aprile ore 21.00

Fra gli eventi da non perdere, la suggestiva Notte dei Miracoli, piena di fascino.
Un evento ideato nel 1999, come poetico omaggio al mare ed espressione della filosofia ecologista del festival. Uno spettacolo immersivo unico di arte eolica, con musica e luci per vestire d’incanto la Spiaggia di Pinarella.

Mostre e laboratori

Attività divulgativa e didattica del Museo dell’Aquilone per conoscere una delle invenzioni umane più affascinanti e versatili, oggetto di ricerca antropologica, storica e scientifica ed emblema di un rapporto sacro tra uomo e ambiente.


Gli ospiti del Festival Internazionale, edizione 2023

50 delegazioni provenienti dai 5 continenti e oltre 250 artisti invitati

Ospiti d’Onore i giovani ambasciatori della cultura maori nel mondo del gruppo Kaimatariki Trust & Te Kura O Hirangi, in arrivo dalla città di Turangi.
Accolta in Italia con il patrocinio della New Zealand Embassy in Rome, la delegazione maori composta da 30 artisti e performers sarà protagonista, sulla spiaggia di Pinarella, di uno spettacolo straordinario, che comprende, insieme alla presentazione dell’aquilone aborigeno antropomorfo, anche esibizioni di kapa haka (esibizione di diverse canzoni e danze Maori) e canti waiata sul palco centrale del Villaggio del Festival e l’incontro con il pubblico presso la Tenda Maori, situata al centro della Fiera del Vento.

Dal Giappone arriverà Masaaki Sato, insignito del Premio Speciale per Meriti di Volo 2023 di Artevento Cervia e ospite d’onore con il patrocinio dell’Istituto Giapponese di Cultura, autore insieme all’artista viennese Hundertwasser dello straordinario aquilone insetto realizzato per il progetto Immagini per il Cielo del Goethe Institut di Osaka, in arrivo da Nagoya insieme a Kengo Nagata. Con loro torna a Cervia lo straordinario Makoto Ohye, giardiniere e paesaggista dalla Città di Daimon (Toyama), autore di aquiloni di carta washi e bambù ispirati ai simboli della cultura giapponese all’equilibrio di consapevolezza, armonia e calma acquisiti attraverso lo studio della “cerimonia del tè”. Tra i 200 Maestri del Vento ospiti della 43esima edizione segnaliamo alcuni grandi nomi, conosciuti in tutto il mondo: l’indonesiano Kadek Armika, vincitore del primo premio per la miglior opera originale al Festival di Dieppe, attualmente impegnato in un monumentale pannello scultoreo per l’Aeroporto di Bali e nella creazione di aquiloni d’Arte per le campagne pubblicitarie e gli allestimenti della maison di moda Hermès; gli americani George Peters e Melanie Walkers, autori di oltre 80 interventi nazionali e internazionali commissionati da istituzioni private, pubbliche ed aziendali e curatori dell’immagine della campagna di Barack Obama per lo Stato del Colorado.

Dalla Francia parteciperà Michel Gressier, firmatario insieme a Jackie Matisse nel 1995 del Manifesto dell’Arte Eolica oggi esposto alla Fondazione Mirò di Palma de Majorca e autore degli aquiloni dipinti per la produzione Toruk del Cirque du Soleil; Insieme a lui arriva dalla Francia Gerard Clement, storico organizzatore del festival internazionale di Berck sur Mer, artista eolico ed esperto della storia e delle culture del vento, dalla fine degli anni ‘70 rappresenta la Parigi degli aquiloni grazie alla sua mitica boutique La Maison du Cerf Volant, alle mostre organizzate per il Louvre ed altre istituzioni nazionali e alle collaborazioni con celebri maison di moda.

Pinarella - Artevento Cervia Festival Internazionale dell'Aquilone - Ph. Perletti

A cura di EmiliaRomagna Turismo – Foto Repertorio

Redazione IL POPOLANO

La Cesenate

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui