Il sistema elettrico nel mondo, nei prossimi decenni, passerà alle fonti rinnovabili (soprattutto eolico e solare) andando a scavalcare e sostituire le fonti fossili.

Questa è la previsione 2016-2040, contenuta nel New Energy Outlook 2016 di Bloomberg New Energy Finance, secondo cui le rinnovabili supereranno il gas nel 2027 e dieci anni dopo il carbone.

Sono previsti investimenti globali per 11.440 miliardi di dollari, nei prossimi 25 anni, in favore dell’energia green. Quanto alle emissioni di carbonio, una crescita più debole del Pil in Cina e un riequilibrio dell’economia porteranno, secondo le stime del rapporto, a un picco di gas serra nel 2025. Tuttavia, l’aumento dell’uso di carbone in India e in altri mercati emergenti asiatici indicano che le emissioni globali di CO2 nel 2040 aumenteranno del 5% rispetto ai livelli del 2015.

“Da qui al 2040 saranno investiti 7.800 miliardi di dollari nelle fonti rinnovabili, due terzi degli investimenti nella capacità totale di generazione di energia, mentre gli investimenti globali in fonti fossili saranno pari a 2.100 miliardi”, ha dichiarato Seb Henbest, capo di Bnef per Europa, Medio Oriente e Africa e autore principale dell’Outlook, sottolineando poi che “sarebbero necessari migliaia di miliardi in più per portare le emissioni mondiali su un livello compatibile con il target” di aumento massimo di 2 gradi centigradi della temperatura deciso nel dicembre scorso nella Conferenza Onu sul clima di Parigi.

Redazione IL POPOLANO

La Cesenate

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui