Ci sono tanti giovani appassionati di musica, del bel canto, ma in Italia come si conosce da tempo in pochi riescono ad emergere, a perdurare una carriera meritevole. Il nostro quotidiano e vicino a tanti artisti, che non si sono improvvisati, hanno studiato conservatorio e alcuni sin da adolescenti si sono prodigati nel suonare uno strumento che non solo è in grado si alzare o abbassare le note, è parte di chi inizia quel percorso, è emozione pura.

Per caso, oppure grazie all’istinto che spesso non mi tradisce, avevo deciso di regalare qualcosa di diverso alla mia signora per i sui 50 anni. Allora mi sono imbattuto alla ricerca di un gruppo, di una band, in grado di avere un repertorio italo-americano che sposasse il jazz, lo swing, il soul e un poco di pop. Attraverso le parole determinanti dei social leggo NALIS. Mi dico: “Ci siamo… è quello che voglio… Le recensioni descrivevano a pieni voti il gruppo…”

https://www.musiqua.it/band/Nalis-5709?feedback=true&feedback_cron=true

Lasciando a lato i particolari del party, tutti gli invitati in villa, non hanno potuto che applaudire brano dopo brano la kermesse musicale dei NALIS…

Ciò che mi ha emozionato di più oltre la perfetta performance musicale, è stata la commozione della festeggiata… Beh! per fare felice una donna, quando ci sono date particolari da ricordare o eventi unici… basta un po’ di musica,  quella giusta, quella di NALIS, perchè giungono alla schiena i brividi.

Il Direttore editoriale Carlo Costantini – Foto Repertorio 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui