Il nuovo anno si apre tra conferme e novità relative al mutuo per l’acquisto della prima casa. Innanzitutto viene rinnovata la garanzia pubblica all’80% del finanziamento per i giovani under 36 anni con Isee inferiore ai 40mila euro annui. Da quest’anno tuttavia nuove categorie potranno richiederla.

Il governo Meloni ha esteso l’accesso al fondo di garanzia anche alle famiglie numerose con soglie Isee differenti a seconda del numero di figli di età inferiore ai 21 anni. Per i nuclei con 3 figli a carico ad esempio il tetto massimo relativo alla situazione economica ammonta a 40mila euro annui.

La soglia Isee per beneficiare della garanzia pubblica all’80% sale a 45mila euro nel caso di 4 figli under 21 anni. Per chi ha più di 5 figli a carico e dichiara un limite inferiore ai 50mila euro annui il fondo di garanzia arriva al 90%.

Per tutti gli altri mutuatari che non sono già proprietari di altri immobili la garanzia pubblica scende al 50% del finanziamento richiesto.

Per giovani e famiglie numerose la quota massima di prestito che si può richiedere alla banca ammonta a 250mila euro. Il governo ha stanziato per quest’anno 100 milioni come “paracadute” in caso di problemi con il rimborso.

A cura di Renato Lolli – Foto Imagoeconomica

 

Redazione IL POPOLANO

La Cesenate

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui