In Siberia, a Irkutsk, è avvenuto un avvelenamento davvero bizzarro: almeno 33 persone, stando a quanto riportato dalle agenzie russe, sono morte e 16 sono state ricoverate in ospedale dopo aver bevuto una lozione cosmetica per il bagno al biancospino, che conteneva metanolo.

La lozione, naturalmente, non era potabile e sull’etichetta era ben precisato.

Come riportato dal Comitato investigativo locale: “Nonostante l’avvertimento, i cittadini hanno consumato il prodotto come se fosse alcol, ma la sostanza è risultata contenere metanolo concentrato invece che alcol etilico”.

Purtroppo, in Russia, bere dei surrogati dell’alcol, più a buon mercato, è una pratica molto diffusa. Tuttavia, questo caso è uno dei più gravi mai avvenuti negli ultimi anni.

Sembra che le forze dell’ordine locali abbiano arrestato due persone sospettate di aver distribuito la lozione. Il prodotto contiene alcol denaturato, ma non è ancora chiaro se coloro che lo hanno venduto lo spacciassero per un sostituto economico di bevande alcoliche. “È uno scandalo. È chiaro che bisogna porre fine a queste cose, bisogna proibire il ricorso a sostanze del genere”, ha detto il premier russo Dmitri Medvedev.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui