Washington deve “smettere di fare disinformazione” sulle armi chimiche: lo afferma l’ambasciata russa negli Usa, in risposta al portavoce del Dipartimento di Stato Usa, Ned Price, il quale ieri ha affermato che Mosca potrebbe tentare di usare le armi chimiche in Ucraina.

Washington e Kiev fanno “disinformazione” quando dicono che la Russia potrebbe usare armi chimiche, poiché Mosca ha distrutto le sue ultime scorte chimiche nel 2017, precisa l’ambasciata. “Price si è distinto ancora una volta per i suoi discorsi inutili, senza prove”.

A cura di Elisabetta Turci – Foto Imagoeconomica

Redazione IL POPOLANO

La Cesenate

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui