Fonte Foto di ADRIAN DENNIS/AFP via Getty Images

Arriva un’altra vittima eccellente. Dopo l’Argentina battuta dall’Arabia Saudita, cade anche la forte Germania sotto i colpi di un Giappone che nel secondo tempo cambia faccia e capovolge il match.

Cronaca – Nella prima frazione, nella fase iniziale, i tedeschi attaccano molto a sinistra sull’asse Raum-Musiala, ma il Giappone è attento e non concede spazi. Al 16esimo angolo di Kimmich, Rudiger colpisce di testa sul secondo palo, la sfera esce di poco. Quattro minuti dopo pregevole azione tedesca, conclusa da un gran tiro di Kimmich deviato da Gonda: Musiala cerca di ribattere a rete e viene travolto, ma era in posizione di fuorigioco.

Al 29esimo azione confusa in area giapponese avviata da un cross teso di Raum: i tedeschi provano a ribadire in rete la respinta di Gonda, ma i nipponici chiudono tutto.

Passano appena due minuti e Kimmich libera Raum a sinistra; il terzino del Lipsia prova il dribbling sul portiere del Giappone che lo stende: per l’arbitro è rigore. Gundogan dal dischetto lo spiazza, Germania in vantaggio.

In pieno recupero la Germania raddoppia con Havertz, che ribadisce in rete una corta respinta di Gonda su tiro di Raum: ma la posizione è irregolare e il Var annulla.

Nella ripresa al 60esimo Germania vicina al raddoppio: Musiala si accentra, tocca per Gundogan che calcia di destro ma colpisce il palo esterno. Dieci minuti dopo quattro interventi di Gonda nel giro di pochi secondi, su Hoffmann e Gnabry tre volte. L’estremo difensore del Spol Levante si trasforma in una saracinesca.

Sono i cambi a stravolgere la partita: sortiscono infatti gli effetti sperati per i nipponici, mentre quelli di Flick finiscono per imbrigliare la manovra teutonica.

Al 75esimo arriva il pareggio del Giappone: azione da sinistra innescata da Mitoma, Neuer respinge il tiro di Minamino, arriva Doan e ribatte in rete da pochi passi.

Trascorrono 8 minuti e il Giappone ribalta il risultato. Gol fantastico di Asano: aggancio al volo su lancio lunghissimo, si invola sulla destra, resiste alla carica di Schlotterbeck e batte Neuer con un tiro imparabile sotto la traversa.

Nei 7 minuti di recupero, al 95esimo, ci prova Goretzka dal limite dell’area, ma la palla finisce fuori seppur di poco. Inutile l’assalto finale tedesco, con Neuer in area di rigore: vince il Giappone, per la Germania fra quattro giorni sfida da dentro o fuori contro la Spagna.

A cura di Roberto D’Orazi – Fonte Foto di ADRIAN DENNIS/AFP via Getty Images

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui