Quando tutto sembra perduto i leoni del Camerun contro la Serbia, confermano sul campo le zampate del re della savana.

La gara si mantiene in equilibrio per buona parte dei primi 45′. All’11’ Mitrovic viene servito con il tacco in area di rigore, supera un avversario e arriva al tiro da posizione defilata, ma la conclusione con il piede sinistro si stampa sul palo. Poi al 17′ ancora Mitrovic è protagonista, ma da posizione favorevole, davanti alla porta, manda incredibilmente a lato. Il Camerun risponde al 29′ e trova il vantaggio con Castelletto, giocare di origine friulana, che sfrutta la deviazione di testa da corner di Nkoulou, mandando il pallone in porta per l’1-0.

La Serbia attacca a pieno organico in cerca del pari, ma il Camerun si chiude nella sua metà campo sfiorando il raddoppio al 43′ con Kunde che recupera palla sulla trequarti e arriva alla conclusione, respinta da Milinkovic-Savic proprio sui piedi del centrocampista che tenta ancora il tiro, questa volta fuori dallo specchio. In pieno recupero la Serbia passa: al 46′ cross perfetto su calcio di punizione di Dusan Tadic e Pavlovic colpisce di testa, lasciando di stucco il portiere avversario per l’1-1.

Pochi minuti e la Serbia raddoppia: al 48′ Milinkovic-Savic conclude di sinistro dal limite dell’area su assist di Zivkovic, mandando la palla nell’angolino basso, dove Epassy non può arrivare. Al 51′ Serbia vicina al tris ma il tiro di Mitrovic viene deviato in calcio d’angolo.

Ad inizio ripresa la Serbia trova il tris: al 53′ questa volta Mitrovic non sbaglia. L’attaccante del Fulham chiude senza problemi, a pochi passi dalla porta.

Sembra finita ma la squadra di Stojkovic si sbilancia troppo e il Camerun ne approfitta. Al 63′ Aboubakar riapre la sfida. L’attaccante del Camerun, partito sulla linea del fuorigioco su lancio di Castelletto, supera con un pallonetto il portiere serbo. La rete annullata in un primo momento è poi convalidata dal Var.

Al 66′ arriva il pari: ancora Aboubakar parte sul filo del fuorigioco, questa volta non arriva al tiro, ma serve Choupo-Moting che mette in rete il pallone del 3-3. La Serbia non ci sta e prova a rivincere la gara. Al 76′ Mitrovic, servito in profondità, arriva alla conclusione dall’interno dell’area di rigore ma il tiro viene parato da Epassy. Poi ci prova Milinkovic-Savic con un tiro di destro dal limite dell’area ma la palla finisce alta sopra la traversa. Nel finale ci provano ancora Mitrovic e Kostic ma non basta.

A cura di Roberto D’Orazi – Foto Getty Image

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui