Ne ha fatte tante, sul ring e fuori, ma Mike Tyson continua a far parlare di sé anche a 15 anni dal suo ritiro. Il 53 enne ex pugile e tra i più grandi picchiatori della storia della boxe, ha infatti raccontato, in un’intervista a Espn, di avere utilizzato l’urina dei figli per superare i test antidoping. “Volevo utilizzare anche quella di mia moglie ma poi lei mi disse ‘attento che poi risulta che sei incinto…”, ha detto Iron Mike sorridendo. “Allora ho pensato di utilizzare quella dei miei figli, usando un pene finto, sebbene fossi in ogni momento accompagnato da uno staff medico: la maggior parte degli uomini, anche i gay – ha detto Tyson – si sentono sempre a disagio quando mostri loro il pene, quindi quando ho mostrato loro il mio, si sono girati e io l’ho tirato fuori con la mano”, ricorda Mike Tyson sorridendo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui