Assaggio d’estate questo fine settimana, con l’alta pressione in arrivo sull’Italia. Caldo anomalo e siccità su diverse regioni italiane, in particolare al Nord, sul quale si registrano da inizio anno pesanti deficit pluviometrici con precipitazioni nettamente inferiori alla norma.

Siamo interessati in queste ore da un vasto e robusto anticiclone sul Mediterraneo centro-occidentale. Tra sabato e domenica si raggiungeranno punte di 28-30°C, specie su Val Padana e pianure interne del Centro-Sud. Tra le città più calde: Torino, Milano, Verona, Bologna, Terni, Roma, Foggia, Taranto, Lecce e Matera. Valori più bassi lungo i litorali grazie ai più freschi venti di brezza. Le correnti saranno comunque deboli, variabili quasi ovunque, salvo rinforzi da Est sulla Sardegna meridionale.

Attenzione però a possibili temporali pomeridiani sui rilievi montuosi: potranno svilupparsi annuvolamenti sui settori Alpini, Prealpini e Appenninici, responsabili di improvvisi acquazzoni o locali fenomeni temporaleschi. Fondamentale quindi la consultazione dei bollettini meteo della Protezione Civile su @raimeteo, prima di avventurarsi in montagna.

Da non sottovalutare, infine, i valori già elevati dell’indice UV (la radiazione ultravioletta solare): si consiglia di evitare esposizioni dirette al sole nelle ore centrali della giornata senza adeguate protezioni.

A cura di Meteo.it – Foto Imagoeconomica

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui