TENDENZA METEO MEDIO TERMINE, PONTE 2 GIUGNO FINO AL 7 – A livello europeo si profila la tendenza degli anticicloni a rimanere spesso sbilanciati sul Nord Europa, con un corridoio depressionario attivo tra Atlantico, Europa centrale, Balcani e Russia. In questo contesto l’Italia potrebbe risultare spesso lasciata ‘scoperta’ dall’alta pressione con infiltrazioni fresche e instabili più frequenti dai Balcani, ma a tratti anche dall’Atlantico. I primi giorni di giugno dunque potrebbero presentarsi spiccatamente variabili sul nostro Paese, con spunti temporaleschi in primis su Alpi e Appennino, ma a tratti anche sulle pianure, specie del Centronord. Questo non significa che pioverà sempre, anzi non mancheranno anche delle belle parentesi assolate, più frequenti sulle coste e in generale al Sud. Tuttavia la stabilità assoluta non sarà ancora garantita. Le temperature non saranno mai eccessive, con clima gradevole e caldo al più moderato; anzi a tratti i valori potrebbero risultare anche lievemente sotto media su versante adriatico e Nordest.

TENDENZA METEO LUNGO TERMINE, 8-14 GIUGNO – Non vi sarebbe in sede europea una predominanza netta di una figura anticiclonica. Tuttavia secondo le ultime proiezioni l’Europa centro-settentrionale potrebbe rimanere coinvolta da frequenti circolazioni moderatamente depressionarie, con gli anticicloni spesso defilati in Atlantico o sulla Russia europea. Per l’Italia il tempo in questa fase si dovrebbe presentare spesso stabile e soleggiato al Sud e in larga parte anche al Centro, pur qui con qualche nota instabile in più, specie sull’Appennino. Il sole non dovrebbe mancare anche al Nord ma intervallato da break temporaleschi, anche di una certa rilevanza. Temperature sostanzialmente nella media o lievemente al di sopra al Sud.

CONCLUSIONI – L’Estate meteorologica, che per convenzione parte il 1 giugno, potrebbe così partire un po’ in sordina. Il sole certamente non mancherà, tuttavia acquazzoni e temporali resteranno in agguato specie al Centronord, questo fino a circa metà giugno, con stabilità assoluta dunque non garantita. Il caldo non dovrebbe essere mai eccessivo, con anzi clima a tratti un po’ fresco soprattutto sui versanti orientali della Penisola. Seguiranno importanti aggiornamenti.

A cura BMeteo Edoardo Ferrara – Fotolia

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui