Torna l’alta pressione sulla scena italiana con ampi spazi soleggiati su tutte le regioni, venti in calo e temperature in aumento. Sarà una nuova fase primaverile che, democraticamente, interesserà tutto il Paese. Ma la tendenza a medio termine è incerta. Una profonda depressione atlantica porterà maltempo con venti molto forti sull’Europa centrale e settentrionale. L’Italia sarà coinvolta solo parzialmente, tuttavia il tempo sarà in peggioramento e si attiveranno – ancora una volta – venti molto forti.

Le previsioni al Nord
Sabato il tempo sarà in prevalenza soleggiato con nubi più frequenti su Liguria e regioni di Nord Ovest. Totale assenza di precipitazioni. Situazione molto simile domenica con maggiore nuvolosità sulle regioni occidentali e locali nebbie mattutine in Val Padana. Calo dei venti. Massime stazionarie e comprese tra 8 e 12 gradi.

Le previsioni al Centro
Cielo in prevalenza sereno o poco nuvoloso, stratificazioni più spesse sono attese in Sardegna. Aumento della nuvolosità domenica sulle regioni tirreniche ma senza piogge. Temperature in ulteriore lieve aumento con massime tra 11 e 15 gradi.

Le previsioni al Sud
Prevalenza di bel tempo su tutte le regioni. Nuvolosità innocua sulla Puglia e l’area ionica ma senza fenomeni. Temperature in contenuto rialzo con massime che torneranno nella media o leggermente sopra (tra 13 e 17 gradi). Da domenica sera nubi in arrivo sull’area tirrenica, tra Campania, Puglia e Sicilia occidentale. Venti deboli da quadranti meridionali.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui