NUOVA SETTIMANA VERSO VALORI PIU’ NORMALI – Anche se non ce ne siamo accorti tutti, le temperature sono sensibilmente aumentate soprattutto in montagna con valori decisamente anomali per il periodo. La maggior parte della popolazione vive però in pianura dove continua a fare freddo soprattutto di notte. Anche stamattina valori molto bassi all’alba su tutta la Val Padana, le valli del Centro e in parte anche quelle del Sud con minime scese fino a -3°C su Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna, Toscana, Umbria Lazio mentre paradossalmente in quota a 1500m sulle Alpi soprattutto occidentali le minime non sono scese sotto ai 5°C.

E’ l’effetto delle inversioni termiche che si fa sentire la notte. Di giorno situazione più equilibrata salvo che nelle zone nebbiose per ora ancora isolate (ma in aumento nei prossimi giorni), con massime fino a 12°C in Val Padana, 15°C in Liguria, Toscana, Lazio, Campania, Puglia e fino a 13°C a 1500m sulle Alpi, qui gli scarti con la media sono nell’ordine dei 10°C in più. Cosa accadrà nei prossimi giorni? La massa d’aria mite che accompagna l’anticiclone sarà gradualmente sostituita da correnti più fredde ed entro qualche giorno a iniziare da lunedì ritorneremo quasi ovunque nelle medie. Sul finire della prossima settimana poi potremo avere un netto calo termico legato all’arrivo di correnti artiche. Ma intanto vediamo la situazione che si prospetta per domenica e l’inizio della settimana.

METEO DOMENICA: poche variazioni nei valori minimi nella notte su valli, pianure e litorali salvo qualche leggero aumento al Centro Sud, possibili ancora gelate in Val Padana, meno diffuse al Centro molto sporadiche al Sud. Massime che scendono leggermente invece al Nord e sul medio Adriatico per i primi refoli freddi in arrivo da nordest, qui torneranno in media. Ancora sopra media le regioni centrali tirreniche, la Campania, la Puglia e la Basilicata. Diminuzione anche in montagna, incipiente e più marcata dalla sera sulle Alpi che faranno registrare un calo già nelle massime pur restando ancora sopra media anche di diversi gradi sulle zone occidentali. Poche variazioni sull’Appennino.

METEO LUNEDÌ: le temperature minime saranno ancora basse al Nord e anche sotto media con gelate diffuse. In media al Centro con gelate sporadiche, sopra media seppur di poco sul Sud peninsulare, in media sulle Isole maggiori. Le massime invece si normalizzeranno ovunque, qualche valore leggermente sopra media potrà essere registrato sulla Puglia ma nel complesso il clima sarà normale. Scendono anche gli zeri termici con valori normali sulle Alpi centro orientali e l’Appennino meridionale, ancora sopra media le alpi occidentali con uno zero termico fino a 2400m.

GIORNI SUCCESSIVI: Non grandi variazioni, resiste qualche valore sopra media sulle Alpi occidentali, altrove saremo più o meno in linea con il periodo. Da valutare un sensibile calo termico a iniziare da giovedì sera e fino a tutto il weekend per un’irruzione di aria artica.

A cura di 3BMeteo – Foto Imagoeconomica

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui