Temperature in aumento

Prevista tra oggi e domani la nuova fiammata africana sull’Italia: una massa d’aria molto calda, associata al nuovo rinforzo dell’anticiclone Nord-africano, riporterà le temperature massime verso valori intorno ai 35 gradi con punte di 38 ed oltre nelle zone interne. Valori più contenuti invece, mitigati dalle brezze marine, lungo le coste. Il gran caldo poterà – secondo il servizio meteo dell’aeronautica – qualche temporale e rovesci sui rilievi montuosi.
Ma dopo un weekend rovente, è prevista una attenuazione dell’anticiclone: nella prima parte della prossima settimana l’ondata di calore tenderà a smorzarsi e poi ad interrompersi, con un calo delle temperature più evidente tra martedì 9 e mercoledì 10.

Il picco tra oggi e domani 
Il nostro Paese sarà raggiunto dal picco di calore tra oggi e domani, soprattutto sulle regioni settentrionali e sul versante tirrenico e durerà però secondo gli esperti qualche giorno. In Italia previste temperature fino a 38-39 gradi per Firenze, Roma, Bologna e Milano, fino a 40 gradi nelle zone interne della Sardegna.
L’ondata di caldo – che ha investito progressivamente l’Europa centro-occidentale negli scorsi giorni, a partire dalla Spagna – sta portando temperature di 10 gradi oltre la media agostana.

Le previsioni per oggi in Italia secondo il servizio meteorologico dell’Aeronautica militare:

Nord: annuvolamenti compatti sulle aree alpine occidentali con qualche isolato rovescio sulle zone confinali e con nubi e fenomeni in intensificazione nel corso della mattinata associati a rovesci sparsi ed isolati temporali fra il pomeriggio e la sera che insisteranno fra Val d’Aosta e Piemonte nord occidentale anche a fine giornata. Cielo generalmente sereno o poco nuvoloso sul resto del settentrione.

Centro e Sardegna: tempo generalmente stabile e soleggiato, nubi ad evoluzione diurna sui rilievi tra Lazio ed Abruzzo e sulle aree interne della Sardegna, con qualche sporadico breve rovescio o temporale pomeridiano.

Sud e Sicilia: addensamenti consistenti dal mattino sui rilievi calabresi, nelle zone interne di Sicilia, Campania e Basilicata con isolati brevi rovesci o temporali nel pomeriggio, in rapido miglioramento serale. Sul restante territorio ampio e prevalente soleggiamento.

Temperature: minime in lieve aumento per le aree alpine e la sardegna occidentale. Massime stazionarie su coste liguri, coste tirreniche peninsulari, Sicilia, Sardegna centrorientale, Calabria e Puglia centromeridionale, in aumento sul resto del Paese.

Venti: deboli di direzione variabile, a prevalente regime di brezza nelle ore centrali lungo le coste.
Mari: da poco mossi a mossi basso Adriatico e Ionio, quasi calmi o poco mossi gli altri bacini.

A cura di Claudio Piselli – Foto Imagoeconomica 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui