Nuova ondata di maltempo sull’Italia, con piogge e temporali in particolare sulle regioni centrali e meridionali. Oggi allerta arancione in Sardegna, gialla in Umbria, Lazio, Abruzzo, Molise, Toscana, Marche, Campania, Sicilia, Friuli Venezia Giulia, Basilicata e Calabria.

Scuole chiuse a Siamanna e Terralba, i due paesi della provincia di Oristano maggiormente colpiti dal maltempo, fin dalle prime ore del mattino. A Siamanna, il sindaco del paese ha fatto evacuare la scuola materna intorno alle 9.30 dopo un violento acquazzone. A Terralba invece, il primo cittadino ha emesso l’ordinanza di chiusura di tutte le scuole già dalla tarda serata di ieri, dopo l’allerta meteo emanata dalla Regione. Nei giorni scorsi, Terralba era stata colpita dal maltempo, con allagamenti e disagi in tutto il paese.

Fine settembre all’insegna del maltempo in tutta la penisola quindi. Dalle mareggiate sul Mar Ligure alle piogge sul versante tirrenico, ancora una volta, il settore occidentale italiano sembra essere il bersaglio principale: sono attesi di nuovo anche nubifragi tra Lazio e Campania, come già avvenuto tra domenica e lunedì scorsi. Un nucleo di aria fredda in quota è sceso nelle ultime ore dalla Danimarca fino al Mediterraneo. Questo ciclone porterà piogge diffuse con picchi attesi oggi tra Sardegna, Toscana, Lazio e Campania e nella giornata di venerdì 30 settembre ancora tra Lazio e Campania: saranno dunque la Sardegna occidentale e tutte le regioni tirreniche a vedere i fenomeni più intensi.

Con ottobre arriverà l’alta pressione delle Azzorre, cambierà tutto e anche le temperature torneranno a salire: dovremo aspettare la domenica per avere sole quasi ovunque, infatti il sabato registrerà gli ultimi acquazzoni al meridione. In questo contesto altalenante vivremo quindi un periodo perturbato con possibili fenomeni intensi, tornado e locali grandinate, seguito da una lunga fase di sole e cieli sereni.

A cura di Claudio Piselli – Foto Imagoeconomica

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui