ORE 20:30 INSTABILITA’ QUASI DEL TUTTO ESAURITA PUNTE DI 80mm IN CALABRIA – Questa giornata di venerdì si conclude con un bilancio pluviometrico ancora piuttosto corposo per le regioni meridionali e quelle del medio Adriatico. Caduti ulteriori 80mm sulla Calabria, 50mm in Abruzzo, 60mm in Puglia 35mm nelle Marche. Qualche disagio segnalato nella zona dell’Aspromonte in Calabria e in Puglia nella zona di Bari. Sul resto del Paese la pressione in aumento ha portato prevalenti condizioni di tempo stabile con temperature che sono già aumentate rispetto al giovedì. Raggiunti 33°C nel Vercellese, 32°C nel Genovese, 31°C nel Milanese e nel Modenese. 31°C toccati anche nel Cagliaritano in Sardegna. Al contrario le temperature sono risultate ancora piuttosto fresche sull’Adriatico ed al Sud. Superati raramente i 22/23°C su Marche, Abruzzo, Molise, mediamente non oltre i 26°C in Puglia, Calabria, Basilicata e Sicilia con poche eccezioni. Infine i venti, forti che hanno interessato il Centro ed il Sud. A Fiumicino le forti raffiche di maestrale hanno fatto cadere un albero su un’auto in transito, un uomo di 60 anni alla guida è finito in ospedale. Proprio i venti in Liguria hanno favorito lo sviluppo di un incendio in Val Bisagno

ORE 16. CALABRIA VERSO I 70MM. Sono insistenti le pioggia che stanno interessando la Calabria. Sull’Aspromonte gli accumuli pluviometrici sfiorano i 70mm, anche se le precipitazioni dovrebbero ormai volgere al termine nel giro di poche ore. Piove inoltre sulle zone più a nord della regione, con fenomeni concentrati prevalentemente sul versante orientale dove è in atto anche qualche temporale.

ORE 15. ALCUNI TEMPORALI AL SUD. Nelle ore pomeridiane si sono sviluppati alcuni temporali su parte del Meridione. In particolare li segnaliamo sulla costa del Salento affacciata al Golfo di Taranto, sui rilievi calabro-lucani e sulla costa al confine tra Calabria ionica e Basilicata.

ORE 13,15. FORTI RAFFICHE DI VENTO. Soffiano forti venti settentrionali su buona parte d’Italia, specie al Centro-Sud. Sull’Appennino si registrano le raffiche più intense, intorno a 60-80km/h sul settore centrale tra Marche e Abruzzo, anche superiori su alcuni fondovalle. Si segnalano inoltre venti tesi di Maestrale sulle isole maggiori.

ORE 12. SUL MEDIO ADRIATICO NON OLTRE 20°C. A metà giornata il versante adriatico rimane decisamente fresco rispetto al resto d’Italia. In particolare il settore centrale, alle prese con una copertura nuvolosa piuttosto compatta, fa registrare temperature intorno a soli 20°C tra Marche e Abruzzo, anche lungo la costa. Si segnalano quindi 20°C ad Ancona e Pescara, solo 18°C a Chieti.

ORE 9,45. NUBIFRAGI IN PUGLIA. Si è intensificato nelle ultime ore il maltempo su parte della Puglia, alle prese con intensi rovesci. In particolare la Strada Statale 100 è stata bersagliata da un violento nubifragio da Gioia del Colle in direzione Bari che ha ridotto notevolmente la visibilità. A Bari già raccolti 60mm di pioggia e di fronte alla costa è stata avvistata una tromba marina. Un’altra tromba marina è stata avvistata anche davanti a Brindisi, precisamente davanti a Savelletri.

ORE 7,30. SITUAZIONE. Il fronte collegato al vortice sul basso Adriatico sta interessando le regioni adriatiche e il Sud dove distribuisce piogge e rovesci anche temporaleschi, localmente ancora intensi. Nel corso della giornata l’area di bassa pressione si allontanerà gradualmente verso la Grecia e l’instabilità andrà attenuandosi a partire dalle zone più a nord, mentre si attarderà fino a sera sull’estremo Meridione. Le condizioni sono già migliorate al Nordovest e sull’alto Tirreno, alle prese con l’espansione dell’anticiclone dall’Europa sudoccidentale che favorisce tempo più stabile anche in Sardegna.

ROVESCI E TEMPORALI SUL MEDIO-BASSO ADRIATICO, LOCALI ALLAGAMENTI. La perturbazione insiste su parte delle regioni centro-meridionali, concentrando i suoi effetti sul versante adriatico. Continua a piovere sulle Marche, Abruzzo, Molise e Puglia con accumuli pluviometrici di oltre 40mm sull’Aquilano. I rovesci più intensi si segnalano al primo mattino tra Gargano, Molise interno e alta Campania interna. Già nella serata di ieri nubifragi hanno provocato allagamenti nel Foggiano, per i quali è stato necessario l’intervento della Protezione Civile a causa di alcune auto rimaste bloccate in un sottopasso. Una violenta grandinata si è abbattuta ieri sera in zona Torre dei Giunchi a San Severo, creando ingenti danni per l’agricoltura. Forti piogge si attardano sulla Puglia meridionale con accumuli pluviometrici di oltre 30mm sul Brindisino, dove la giornata comincia con qualche temporale.

INSTABILE SU SICILIA E BASSA CALABRIA. Coinvolte dall’instabilità anche la Sicilia, nel suo settore settentrionale, e la Calabria verso la zona dello Stretto. Tra Messinese e Reggino sono in atto rovesci e temporali e sull’Aspromonte gli accumuli pluviometrici sono già nell’ordine dei 20mm.

FORTI VENTI DI TRAMONTANA E MAESTRLE. Il vortice di bassa pressione posizionato sul basso Adriatico innesca una sostenuta ventilazione intorno all’Italia, di Maestrale e Tramontana. Si segnalano punte di oltre 60km/h sulla costa abruzzese, oltre 70km/h nell’entroterra grossetano, 75km/h in Calabria sul Vibonese. Proprio a causa del vento nella giornata di ieri un catamarano che navigava al largo di Ancona ha scuffiato ed è stato soccorso dalla Guardia Costiera.

MINIME FRIZZANTI AL NORDOVEST. I cieli sono sereni al Nordovest e il fohn che ieri soffiava teso è ora cessato. Ma l’aria più fresca affluita al seguito del fronte e i rasserenamenti notturni hanno determinato minime particolarmente frizzanti sulla pianura piemontese, con valori fino a 8/10°C. Decisamente freddo sulle Alpi, con minime che in alcune località si sono avvicinate a zero gradi a 1600m in Valle d’Aosta.

METEO PROSSIME ORE. Ampie schiarite al Nord, sulle regioni tirreniche e in Sardegna, salvo addensamenti residui sulle coste friulane, venete e della Romagna, in diradamento entro sera. Tempo ancora instabile sulle regioni adriatiche centro-meridionali, sud peninsulare e buona parte della Sicilia con piogge e rovesci a tratti ancora temporaleschi, più frequenti fino al mattino su Abruzzo, Puglia e Campania interna. In giornata rovesci su Calabria e nord Sicilia, ma si attenuano i fenomeni sul medio Adriatico e in serata anche sul resto del Sud; faranno eccezione gli ultimi piovaschi che si attarderanno fino a sera su Sicilia settentrionale, Calabria ionica e Salento. Temperature in ripresa al Centro-Nord, in lieve ulteriore calo al Sud. Ventilazione tesa da nordovest con Maestrale fino a 80km/h su isole maggiori e basso Tirreno, venti settentrionali tesi sul medio-alto Adriatico. Venti forti venti da nordest anche sulle vallate toscane e sulle vette appenniniche. Possibili alcune mareggiate sulle coste occidentali sarde e della Sicilia, nonché su quelle del medio Adriatico.

A cura di 3BMeteo – Foto Imagoeconomica

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui