CONFERMATO L’ARRIVO DELLA PIOGGIA, ANCHE FORTE – Ormai non ci sono più dubbi, l’evoluzione meteo per la fine di marzo è l’inizio di aprile viene confermata dai principali modelli matematici, resterà solo da definire qualche dettaglio in un contesto generale che vedrà finalmente il ritorno della grande pioggia al Nord e non solo. Tutta la Penisola sarà interessata da una fase di marcata instabilità anche perturbata causata dall’approfondimento di una saccatura artica che dalla Penisola Scandinava spingerà aria fredda verso l’Europa occidentale fomentando la formazione di una grossa depressione a più minimi.

Probabilmente il minimo principale si formerà tra Francia e Inghilterra ma avremo un minimo importante anche sul Mediterraneo, sull’area tirrenica. Sarà quest’ultimo che piloterà la perturbazione foriera di tanta pioggia sull’Italia.

L’EVOLUZIOINE – Dopo la residua instabilità di inizio settimana causata dall’allontanamento del vortice africano, sull’Europa occidentale la pressione inizierà a diminuire per l’arrivo delle correnti fredde scandinave, la spinta di queste correnti a ovest favorirà l’insorgenza di un promontorio anticiclonico di matrice africana che risalirà mercoledì verso il Mediterraneo centrale investendo anche le nostre regioni meridionali dove avremo un temporaneo e anche sensibile aumento delle temperature. Nel contempo le piogge abbondanti e anche i temporali inizieranno ad interessare le regioni centro settentrionali raggiungendo in parte anche la Campania.

Successivamente da giovedì la pressione diminuirà ulteriormente e la saccatura abbraccerà l’intera Penisola portando piogge abbondanti un po’ ovunque e un calo anche netto della temperatura che favorirà il ritorno della neve sulle Alpi e sull’Appennino centro settentrionale anche sotto ai 1000-1200m. L’instabilità dovrebbe allungarsi fino alla giornata di sabato 2 aprile con dettagli da definire e poi lasciare il passo ad una nuova fase di alta pressione ma che tuttavia potrebbe non durare per l’approfondimento di una nuova saccatura a ovest.

A cura di 3BMeteo – Foto Imagoeconomica

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui