Neve, freddo e venti di burrasca in arrivo prima al Centro-Nord e poi in gran parte del Paese. Correnti fredde settentrionali dovrebbero portare infatti un repentino calo delle temperature con nevicate fino a quote basse al Nord e successivamente anche sulle regioni del Centro-Sud.

Il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso già da ieri un “avviso di condizioni meteorologiche avverse”.
A rischio esondazione anche i fiumi.

Le prime nevicate dovrebbero interessare, a quote superiori ai 300-500 metri, l’Emilia-Romagna, in estensione dal pomeriggio-sera, a quote superiori ai 400-600 metri, alla Toscana settentrionale e, dalla tarda serata, alle Marche. Si prevedono inoltre venti di burrasca o burrasca forte, dai quadranti settentrionali, su Veneto, Emilia-Romagna, Liguria, Toscana e Marche, con mareggiate sulle coste.

‘Allerta gialla’ in Campania e su settori di Basilicata e Calabria.
A Milano intanto si è già riunito il ‘tavolo neve’, su una possibile abbondante nevicata tra domenica 27 e lunedì 28 dicembre.

Diramato l’avviso, in caso di calo delle temperature, di spargere il sale nelle parti di strade e marciapiedi antistanti gli stabili privati e di provvedere allo sgombero della neve in caso di precipitazioni abbondanti.

A cura di Meteo.it – Foto Imagoeconomica

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui