Un vortice gelido di aria freddissima dalla Siberia si sta incamminando verso l’Europa e nei prossimi giorni, attorno al 25 febbraio, raggiungerà l’Italia con l’ingresso del Burian, l’ondata di freddo molto intenso tipica delle steppe russe.
È quanto prevede il sito iLMeteo.it, spiegando che il vento gelido siberiano spazzerà l’Italia portando giornate di ghiaccio su molte regioni settentrionali: le temperature potranno rimanere sotto lo zero anche di giorno e raggiungere i -10/-12° di notte sulla Pianura padana.

“A metà febbraio – spiega Antonio Sanò, direttore e fondatore del sito – si è verificato un possente surriscaldamento anomalo della stratosfera (strat-warming), uno dei più potenti degli ultimi 30 anni. Ora gli effetti di questo riscaldamento si stanno per riversare nella troposfera, ossia nella zona dove avvengono i fenomeni atmosferici”. “Successivamente il possibile arrivo di una bassa pressione atlantica interagirà con l’aria gelida favorendo estese nevicate fino in pianura su gran parte del Nord e addirittura anche al Centro – conclude Sanò – La situazione è in continua evoluzione e le sorprese di certo non mancheranno”. Intanto l’Emilia Romagna come le Marche sono già state ricoperte da un manto di neve fino a raggiungere i 30 cm e da questa sera le temperature scenderanno notevolmente.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui