E dopo settimane roventi arrivano rovesci e temporali sul Nord Italia. C’è da dire che le precipitazioni in arrivo porteranno un po’ di sollievo ma non avranno effetti significativi sulla forte siccità che attanaglia la Penisola.

Il primo passaggio è previsto tra stasera e domani. Si tratta di fenomeni irregolari che, a causa degli intensi contrasti termici, potranno risultare di forte intensità anche con grandine e colpi di vento; i fenomeni saranno più probabili su Alpi, Prealpi, alte pianure e Nord Est. Qualche rovescio non escluso anche sul nord Appennino. Le temperature subiranno una diminuzione ma saranno ancora superiori alle medie tipiche del periodo. Saranno poche le variazioni degne di nota altrove.

Nel corso della settimana le perturbazioni dovrebbero toccare anche l’Appennino centro meridionale, specie nel pomeriggio. Tra giovedì 28 e venerdì 29 luglio è atteso il passaggio di un’altra perturbazione al Nord con interessamento anche marginale del Centro che sarà più interessato nella giornata di sabato 30 luglio. Temperature in nuova diminuzione.

La buona notizia è che finalmente l’anticiclone africano, che sta caratterizzando questa stagione estiva, mostra indebolirsi per via delle correnti atlantiche che si abbassano di latitudine. Questo comporterà un aumento della instabilità su parte d’Italia ed uno smorzamento del gran caldo africano.

A cura di Televideo – Foto Imagoeconomica

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui