“Ritengo che dopo le votazioni il presidente della Repubblica Sergio Mattarella debba dare l’incarico esplorativo alla nostra coalizione la prima in Italia e che sia fermamente giusto che l’incarico si dia a Matteo Salvini che ha raggiunto un ottimo traguardo. Ci aspettiamo che Forza Italia chieda la stessa cosa e faremo del nostro meglio per aiutare Salvini”.
Queste le dichiarazioni nel tardo pomeriggio della Meloni capogruppo di Fratelli d’Italia ad un governo a guida Salvini.
Giorgia Meloni ammette di non aver fatto grandi numeri, ma rivendica: “Forse il nostro risultato è meno visibile dei due grandi vincitori: ma l’unico partito che cresce è Fratelli d’Italia, da 600 mila nel 2013 ad oltre 1,2 milioni oggi, più del 100% in voti assoluti. Abbiamo preso l’1,98% nel 2013, stavolta prendiamo il 4,3-4,4%, però il dato di cui vado più contenta è la pattuglia parlamentare, che cresce del 500%.
Avevamo eletto 9 parlamentari nel 2013, ora ne avremo 52, ci possiamo stare.

Anche se il suo partito è dietro rispetto a M5S e la Lega di Salvini e si ferma al 4,3-4,4%, la battagliera Meloni si sente a tutti gli effetti al petto la medaglia di bronzo di queste elezioni e sembra già avere in mente le prossime mosse: “Ho chiamato Matteo per fargli i complimenti, ci vedremo nelle prossime ore per capire come andare avanti». Berlusconi? “Non l’ho ancora sentito”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui