Handshake between Theresa May, on the left, and Jean-Claude Juncker

Il Consiglio dei ministri del governo britannico, convocato per discutere la bozza di accordo con l’Unione Europea sulla Brexit, ha dato il proprio benestare: lo ha annunciato la premier, Theresa May, dopo una riunione di oltre cinque ore. “Questa bozza d’accordo è il meglio che si potesse avere in questo negoziato nell’interesse nazionale.
Dobbiamo decidere se portarlo avanti. La scelta è nostra”, ha aggiunto May. “La decisione collettiva è che il governo deve sostenere il progetto di accordo di uscita” dall’Ue.

May ha precisato che non è stata una decisione “leggera”. Secondo la premier, la bozza consentirà a Londra di “recuperare il controllo”, mentre l’alternativa sarebbe stata “tornare alla casella numero 1” e rischiare di non attuare il mandato referendario. Confermando che il nodo cruciale era rappresentato dal “backstop” relativo all’Irlanda del Nord, May prevede “giorni difficili”. “Questa scelta – spiega – sarà esaminata attentamente”. Domani May tornerà in Parlamento.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui