SERGIO MATTARELLA PRESIDENTE DELLAREPUBBLICA ITALIANA, RUMEN RADEV PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA DI BULGARIA

Una nuova visita ufficiale del presidente della Repubblica italiana Sergio Mattarella, a Sofia capitale della Bulgaria. Una prima tappa dopo il suo arrivo con la deposizione di una corona al monumento del Milite Ignoto in Piazza Aleksandr Nevskij, poi l’incontro al palazzo presidenziale con il capo dello Stato Rumen Radev. In programma la visita all’Ambasciata d’Italia a Sofia. Domani Mattarella sarà a Radev è andrà a far visita alla base militare di Novo Selo e incontrerà il contingente italiano del Multinational Battlegroup Bulgaria. L’Italia è alla guida del Battle Group in Bulgaria, inquadrato nell’operazione di attività di vigilanza rafforzata della NATO, dall’ottobre 2022.

La Bulgaria è paese membro dell’Unione europea dal 1 gennaio 2007 e fa parte della Nato già dal marzo 2004.

Mattarella e Radev hanno fatto una dichiarazione comune ringraziandosi reciprocamente per la lunga e proficua amicizia tra i due paesi. Ecco alcuni dei punti fondamentali del discorso del capo dello stato: collaborazione con la Bulgaria per la comune sicurezza nell’ambito Nato. Grande soddisfazione per l’accordo raggiunto nell’Unione europea sulle migrazioni. Per quanto riguarda l’allargamento sia Italia sia Bulgaria lavorano per supportare i paesi che hanno fatto richiesta.

Ucraina e Medio Oriente: Mattarella ha ribadito quanto sia necessario dare il massimo sostegno a Kiev perché l’aggressione russa sovverte l’ordine della civiltà. In ogni modo va comunque cercata la fine del conflitto. Orrore per il 7 ottobre, ma salvaguardia delle vite umane a Gaza.

Il Direttore editoriale Carlo Costantini – Foto Imagoeconomica 

 

Il Direttore Editoriale Carlo Costantini

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui