La madre: “Almeno una tomba su cui piangerlo”. Il corpo è stato ritrovato in zona Trecastelli (Ancona), in un campo a Castelleone di Suasa.

Il corpo di un bambino, verosimilmente Mattia di 8 anni disperso nell’alluvione delle Marche, è stato ritrovato dai carabinieri nel corso delle ricerche partite subito dopo la bomba d’acqua che ha colpito molti paesi marchigiani giovedì  scorso. A quanto si apprende, non c’è ancora l’ufficialità visto che sarà necessario aspettare gli accertamenti medico-legali, ma tutto fa  pensare che si tratti proprio del piccolo. Il corpo è stato ritrovato in zona Trecastelli (Ancona), in un campo a Castelleone di Suasa. A dare l’allarme il proprietario del terreno.

Tiziano, il padre del bambino, ha dichiarato: “Ormai le speranze sono del tutto finite”. Né lui né la madre andranno nel luogo in cui è stato trovato il corpo, ha aggiunto.

So che trovarlo in vita è impossibile ma almeno voglio una tomba su cui piangere“. Queste le parole della mamma di Mattia, Silvia Mereu che ieri uscita dall’ospedale era voluta tornare sul posto dove il piccolo era scomparso.

A cura di Elisabetta Turci – Foto Imagoeconomica

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui