La nuova manovra è confermata per lunedì prossimo, 3 dicembre, nel pomeriggio, con la discussione generale. Da martedì inizierà l’esame del provvedimento con le votazioni. Lo ha stabilito la conferenza dei capigruppo di Montecitorio.
Il governo, viene riferito al termine della riunione, ha “parlato dell’opzione fiducia” che, comunque, potrà essere messa sulla manovra non prima della fine della discussione generale e non prima di martedì. 

Al G20 bilaterale Tria-Moscovici – È in programma questa sera, a margine dei lavori del G20 a Buenos Aires, un bilaterale tra il ministro dell’Economia, Giovanni Tria, e il commissario agli Affari economici e monetari, Pierre Moscovici. Il colloquio, riferiscono fonti del Mef, si terrà dopo la cena di lavoro con i ministri delle Finanze del G20. Il confronto rientra nel dialogo in corso tra il governo italiano e l’Unione europea per apportare eventuali modifiche alla manovra, bocciata da Bruxelles per evitare l’avvio della procedura d’infrazione nei confronti dell’Italia.

Di Maio: credo nel dialogo con Ue  – “Io ho interpretato le parole” del vicepresidente della Commissione Europea Valdis Dombrovskis “sul 2,2% (di deficit/Pil nel 2019, ndr) come un incoraggiamento, nel senso che il tema non è il 2,2%, non sono i decimali. Il tema è la struttura complessiva della manovra. Io credo nel dialogo con l’Ue”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui