Frasi denigratorie, violenze fisiche e verbali nei confronti dei bambini che secondo l’accusa venivano rincorsi e insultati quando sporcavano il pannolino. Sono le fredde scene che avvenivano ogni giorno in un asilo nido nel Siracusano. A compierle un’insegnante. Per questo i carabinieri di Augusta, in provincia di Siracusa hanno emesso una ordinanza applicativa della misura cautelare della sospensione dall’esercizio della professoressa per dieci mesi. Una storia denunciata da alcune mamme che avevano notano comportamenti “strani” nei loro figli. Le immagini e le intercettazioni hanno raccontato quello che accadeva a porte chiuse nella classe.

A cura di Elena Mambelli – Foto Imagoeconomica

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui