TOP Header adv (728×90)
TOP Header adv (728×90)

LIVERPOOL 15 MARZO 1892 LA FONDAZIONE

Sono conosciuti con il nome di Reds, dovuto al colore rosso delle maglie che indossano, e rappresentano uno dei club più vincenti d’Inghilterra e nel mondo: il Liverpool, nato il 15 marzo 1982, la cui storia è legata allo stadio dell’Anfield, utilizzato in quel periodo da un’altra squadra, i toffees dell’Everton, che nel 1878, a causa dell’affitto troppo caro da pagare, abbandonarono la struttura. Fu in quel momento che John Houlding, usufruttuario del terreno, fondò l’Everton Athletic ma il Consiglio Calcistico (paragonabile all’attuale Lega Calcio) non accettò di iscrivere la nuova squadra finchè  avesse tenuto quel nome costringendo Houlding a rinominare il club in Liverpool Association Football Club e, in seguito, solo Liverpool Football Club.
La giovane squadra vinse subito il Lancashire League, iscrivendosi con successo al campionato di Second Division nella stagione successiva, che la vide protagonista con l’immediata promozione in First Division (la massima serie di allora). Il primo titolo nazionale arrivò nel 1901, e successivamente nel 1906.
Negli anni seguenti i Reds mostrarono un andamento piuttosto negativo durato quasi 25 anni, con la sola eccezione del biennio 1921-23, con la vittoria di due titoli consecutivi. Dopo il titolo vinto nel 1947, il club perse la finale della c e dopo una serie di campionati infelici giunse nel 1954 la retrocessione (durata un quinquennio) nella seconda Divisione.
Nel 1959 l’arrivo dello scozzese Bill Shankly riportò il Liverpool in Prima Divisione, costruendo le basi per 15 anni ricchi di successi, soprattutto nella stagione 1963-64 (sesto titolo di campione d’Inghilterra), nel 1965 (prima Coppa d’Inghilterra) e ancora nel 1966 con il settimo titolo inglese.
Nel 1973 arrivò l’ottavo titolo nazionale ed il tecnico Shanlly, prima di ritirarsi nel 1974 (sostituito dal suo vice Bob Paisley), condusse la squadra al primo titolo internazionale, la Coppa Uefa 1972-1973.
Iniziò il periodo in cui la squadra inglese si impose fortemente anche in campo internazionale, portando a casa tre Coppe dei Campioni : 1976, 1977, 1980, per poi ricadere nuovamente, negli anni ’90, soprattutto a causa della tragedia dell’Heysel del 198, segnata dal comportamento degli hooligans, durante la finale della Coppa dei Campioni contro la Juventus.
Con l’arrivo di Benitez, come in passato con Shankly, il Liverpool si rialza, grazie ad una figura carismatica ed ai suoi sostenitori sempre al fianco della loro squadra, vincendo la storica finale contro il Milan ad Istanbul e recentemente in una finale tutta inglese, sotto la guida del tecnico Klopp, tornando sulla vetta d’Europa.
129 anni racchiusi nella buona e nella cattiva sorte, nel “You’ll never walk alone”, l’inno che accompagna i Reds in ogni nuova sfida, ieri come oggi.
articolo a cura di Franco Buttaro – Foto Imagoeconomica

Articoli correlati

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *