Altra vittoria importantissima in rimonta per l’Inter, che batte il Sassuolo 2-1 e torna al successo dopo il pari interno con l’Atalanta. Al Mapei Stadium decidono le reti di Dzeko e Lautaro dopo l’iniziale vantaggio emiliano di Berardi.

La squadra di Inzaghi sale al secondo posto momentaneamente a quota 17 punti, costringendo gli uomini di Dionisi al quarto ko stagionale.

La cronaca – Dionisi si affida a Defrel, unica punta, supportato da Boga, Djuricic e Berardi che ha già messo lo zampino in 10 reti nelle sue ultime 10 sfide contro squadre posizionate tra le prime tre in classifica. L’attaccante azzurro non si smentisce contro i nerazzurri e dopo ventidue minuti ha già siglato l’1-0 su rigore conquistato da Boga grazie ad un’incursione in area frenata irregolarmente da Skriniar.

La partita è divertente, i ritmi sono alti e l’Inter affida la sua reazione al talento e al carisma di Barella che al 31′ ci prova dalla distanza trovando la risposta coi pugni di Consigli. Da un portiere all’altro, è un finale turbolento per Handanovic che al 39′ devia in calcio d’angolo una gran conclusione al volo di Berardi da fuori area. L’Inter gioca male e al 46′ esce bene da un episodio che farà discutere: de Vrij sbaglia un retropassaggio, Defrel si impadronisce del pallone, salta Handanovic e cade dopo un colpo subito al volto.

Ma per Pairetto non c’è il fallo e di conseguenza nessun provvedimento per il portiere. Nella ripresa il Sassuolo parte meglio, anche grazie ad un Maxime Lopez sontuoso, capace in questa stagione di far registrare più movimenti palla al piede (117) di tutti. Al 54′ l’ex Marsiglia però ha una grande chance ma il suo tap in dopo una respinta di Handanovic è letto bene dal portiere che gli nega il gol. Inzaghi cambia tutto: fuori Correa, Calhanoglu, Dumfries e Bastoni; dentro Vidal, Darmian, Dimarco e Dzeko che al primo pallone giocabile fa 1-1: cross di Perisic al 58′ e colpo di testa dell’ex Roma in tuffo alle spalle di Ferrari. Bosniaco decisivo anche al 77′ quando Consigli lo stende in area: Pairetto non ha dubbi e concede il rigore. Dagli undici metri Lautaro non sbaglia e l’Inter vola a 17 punti.

A cura di Roberto D’Orazi – Foto Lapresse

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui