Le borse nel pomeriggio hanno girato in negativo, reagendo paradossalmente a una buona notizia: i posti di lavoro negli Stati Uniti sono saliti molto più delle attese, come in Italia nel mese di Giugno. A luglio nel settore privato ne sono stati creati 528.000, più del doppio del previsto. La disoccupazione è scesa al 3,5%, il tasso più basso da 50 anni.

Gli investitori però ora prevedono che la Fed, la banca centrale statunitense, acceleri nel rialzo dei tassi di interesse per contrastare l’inflazione.  Alle 17.50 ora italiana, il Dow Jones scende dello 0,45%, il Nasdaq dell’1,33%.

Ha chiuso sotto la parità anche l’indice Ftse Mib di Milano (-0,26%), che segna un bilancio settimanale in salita dello 0,81%.

Sono saliti, in reazione alle aspettative sulla Fed, anche i rendimenti dei titoli di Stato: quello del Btp italiano decennale ha chiuso al 3,02%, +8 punti base. E’ salito però di più il rendimento del titolo tedesco, e così lo spread ha continuato la discesa degli ultimi giorni, a quota 206 punti base.

A Piazza Affari ancora in evidenza le reazioni dopo la pubblicazione dei conti trimestrali. Questa settimana sono stati in generale sopra le attese. E’ andata così anche per Bper Banca (+9,70%), oggi miglior titolo del Ftse Mib, seguita da Pirelli (+4,30%).

Invece calo, dopo i conti, il titolo di Banca Monte dei Paschi di Siena (-6,74%). Dopo la proroga accordata dalla Commissione europea della presenza dello Stato in Mps per consentire l’aumento di capitale da 2,5 miliari di euro, oggi i vertici della banca hanno annunciato delle novità importanti: l’assemblea straordinaria per l’aumento di capitale si terrà il 15 settembre. Nel frattempo, altre 4 banche sono entrate a far parte del consorzio di garanzia per l’aumento di capitale e ad agosto continueranno gli incontri con gli investitori internazionali. Ieri è stato raggiunto l’accordo con i sindacati per i 3.500 esuberi previsti dal piano industriale.

A cura di Renato Lolli – Foto Imagoeconomica

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui