TOP Header adv (728×90)
TOP Header adv (728×90)

LAURA ZILIANI CARCERE PER LE FIGLIE

Questa mattina a Brescia e nella  provincia di Bergamo, i Carabinieri del Comando Provinciale di  Brescia, coordinati dalla Procura della Repubblica di Brescia, hanno  dato esecuzione all’ordinanza di applicazione della misura della  custodia cautelare in carcere, emessa dal Gip del Tribunale di  Brescia, nei confronti di due sorelle di 26 e 19 anni, figlie di Laura Ziliani, scomparsa da Temù nella mattinata dell’8 maggio 2021, nonché  del fidanzato della sorella maggiore.

Le indagini, avviate dai militari della Compagnia di Breno  parallelamente alle ricerche, hanno evidenziato numerose anomalie nel  racconto fornito dai tre arrestati, inducendo i carabinieri e la  Procura a ritenere poco credibile la versione dell’infortunio o del  malore in montagna.

Per queste ragioni, a fine giugno, le due figlie e il fidanzato della  più grande, sulla base delle preliminari risultanze investigative,  erano stati iscritti nel registro degli indagati con l’accusa di  omicidio volontario, aggravato dalla relazione di parentela con la  vittima, e di occultamento di cadavere.

A cura di Stefano Severini – Foto Il Sussidiario

Articoli correlati

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *