Il numero dei contagi di covid nel Regno Unito è balzato mercoledì per la prima volta da inizio pandemia sopra quota 100.000 persone, un risultato che aumenta la pressione sul governo affinché introduca nuove restrizioni, nonostante l’esecutivo abbia escluso ulteriori misure prima di Natale.

Il numero dei contagi di covid nel Regno Unito è balzato mercoledì per la prima volta da inizio pandemia sopra quota 100.000 persone, un risultato che aumenta la pressione sul governo affinché introduca nuove restrizioni, nonostante l’esecutivo abbia escluso ulteriori misure prima di Natale.

In Israele, il ministro della Salute, Nitzan Horowitz, ha annunciato che dalla prossima settimana inizierà la somministrazione della quarta dose di vaccino contro il Covid-19 per i cittadini israeliani di età superiore ai 60 anni; per l’inoculazione non ci sarà bisogno di appuntamento.

Con l’obiettivo di porre un freno alla variante omicron, anche la Germania dà il via libera alla 4ª dose di vaccino anti Covid-19. Lo ha reso noto il ministro della Salute tedesco, Karl Lauterbach.

La Francia ha invece cancellato gli ordinativi per la pillola anti Covi prodotta da Merck & Co, a seguito dei dati insoddisfacenti scaturiti dalla sperimentazione e nella speranza di ricevere prima della fine di gennaio la pillola anti Covid prodotta da Pfizer. Negli individui ad alto rischio si ritiene che la pillola Merck riduca i rischi di ospedalizzazione e decesso di circa il 30%.

Cinema e teatri in Belgio rimarranno chiusi a partire da domenica per arginare la diffusione della variante Omicron, ha annunciato il primo ministro, Alexander De Croo, in una conferenza stampa. Caffè e ristoranti potranno invece rimanere aperti fino alle 23, durante le festività natalizie. I musei non sono interessati dalle nuove misure.

L’Austria ha deciso di cancellare le feste di Capodanno per cercare di arginare l’imminente arrivo dell’ondata della variante Omicron e, a partire dal 27 dicembre, alle ore 22 scatterà il coprifuoco, compresa la notte di San Silvestro. L’arrivo del 2022 non potrà essere festeggiato nemmeno negli hotel.

A cura di Elena Giulianelli – Foto Imagoeconomica

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui