TOP Header adv (728×90)

LA SAMPDORIA ANNULLA IL PARMA 3-2

Al ‘Tardini’ sconfitta casalinga per il Parma: 3-2 ad opera di una Sampdoria che sembra non volersi fermare più. Il Parma è reduce da 5 sconfitte nell’ultime 6 partite, mentre la Sampdoria è quasi completamente fuori dalla zona retrocessione.

Gli emiliani vogliono rialzarsi per trovare la prima vittoria in casa dalla ripartenza del campionato. Ben 11 gol subiti in queste ultime 6 giornate. Cinque cambi per Ranieri rispetto all’ultima partita, l‘autore della doppietta Bonazzoli parte dalla panchina (come anche Gabbiadini): tornano dal 1′ Quagliarella e Ramirez. Nel Parma squalificato Darmian, non ce la fanno Bruno Alves e Cornelius. A sostituirli Laurini, Dermaku e Caprari. Davanti il solito Gervinho.

Tra i padroni di casa c’è un Kulusevski in grande spolvero, ma è Gervinho a trovare un gran gol al 18’.
L’ivoriano si ritrova il pallone sulla sinistra dell’area dopo un corner. Sterzata rapida verso il centro e gran botta col destro sotto la traversa. Al 24’ azione in area della Samp. Ci prova Kulusevski da posizione centrale, ma Audero para.
Sul tap in Caprari mette in rete, Calvarese convalida, ma poi interviene il Var: Caprari era in off-side. L’inerzia della partita continua ad essere tutta dalla parte dei ducali e al 41’ il 2-0 arriva con un’autorete di Bereszynski su un tiro-cross di Kulusesvki.

Si va al riposo su un risultato fin qui mai in discussione.
La ripresa si apre con una Sampdoria più gagliarda. Prima Maroni, entrato al posto di De Paoli, serve Thorsby che con un tiro-cross che impensierisce Sepe, poi al 48’ sempre Maroni su corner fornisce l’assist a Chabot che di testa brucia il portiere emiliano e accorcia. Ranieri ha sostituito anche Ramirez con Bonazzoli. Al 53’ Quagliarella spara in area defilato sulla destra. Pezzella decisivo nella deviazione.

Al 60′ anche Bonazzoli va vicino al pari con un tentativo in acrobazia che finisce sull’esterno della rete.

Al 65’ il Parma reagisce con una bella punizione di Brugman che si infrange sulla traversa.
Il pareggio arriva al 69’ con una magia di Quagliarella che servito da Thorsby si porta il pallone sul destro e pennella un tiro a giro sul secondo palo.

Il Parma che sembrava padrone dalla gara nel primo tempo annaspa e sono i blucerchiati a prendere in mano il pallino del gioco. Infatti al 78’ su un assist filtrante di Quagliarella, Bonazzoli entra in area si porta a tu per tu con Sepe e ribalta il risultato.

Partita a due volti, ma lo strapotere doriano nel secondo tempo non lascia spazio a dubbi sul risultato finale.

Il Direttore editoriale Carlo Costantini – Foto Lapresse

Articoli correlati

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *