La tappa di Romagna a Sant'Arcangelo

Manca davvero poco per l’11^ tappa del 105° Giro d’Italia, che partirà da Santarcangelo mercoledì 18 maggio per raggiungere Reggio Emilia dopo 201 km: è la seconda volta che il Giro rosa parte dal paese di Tonino Guerra, 25 anni dopo la cronoscalata Santarcangelo-San Marino del maggio 1997.

Siamo molto emozionati di ospitare un evento come questo dopo due anni di emergenza sanitaria, un risultato non facile per una città di 22mila abitanti come la nostra” ha esortato il primo cittadino Alice Parma. “La tappa che ci riguarda ha anche un significato simbolico, perché unisce l’Emilia-Romagna attraverso la strada più importante che abbiamo, la via Emilia, creando un ponte tra i territori agricoli e industriali. Questo grazie agli investimenti della Regione per creare un circuito turistico integrato che sta puntando molto sulla due ruote, rispetto al quale il Giro d’Italia è un punto d’arrivo ma anche di partenza. Invito i santarcangiolesi a partecipare a questo evento di rilievo nazionale e internazionale, che ha visto tutta la città unirsi e collaborare per essere ancora più accogliete del solito e far sentire a casa tutti gli ospiti”.

A cura di Roberto d’Orazi – Foto Lapresse

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui