TOP Header adv (728×90)
TOP Header adv (728×90)

LA JUVE DI MISURA SUPERA LA ROMA

Quarta vittoria consecutiva per la Juventus, che nel posticipo domenicale dell’ottava giornata supera di misura la Roma 1-0. All’Allianz Stadium decide un gol di Kean nel corso del primo tempo, con i capitolini che falliscono un calcio di rigore proprio a ridosso dell’intervallo con Veretout. Continua la risalita in classifica per la squadra di Allegri, che si riporta alla pari di Atalanta e Lazio a quota 14 punti, a una sola lunghezza di distanza proprio dal quarto posto degli uomini di Mourinho.

Buono l’avvio dei giallorossi che spaventano i padroni di casa prima con Mancini poi con Pellegrini, ma al 16′ sono i bianconeri che sbloccano alla prima chance: De Sciglio mette al centro da sinistra, Bentancur colpisce di testa e una successiva deviazione di Kean mette fuori causa Rui Patricio. La Roma però non si abbatte e con il carattere prova a reagire, trovando un episodio importante per rientrare in gara proprio a ridosso dell’intervallo: al 42′ fallo in area di rigore di Szczesny su Mkhitaryan, l’azione prosegue e Abraham va in gol.

Orsato, dopo aver rivisto l’episodio al Var, assegna il rigore alla Roma. Dagli 11 metri va Veretout dopo una discussione con Abraham ma il portiere bianconero vola sulla sua sinistra e respinge il tiro del francese che non sbagliava un penalty da due anni e mezzo. Dubbi sulla scelta dell’arbitro veneto di non concedere il vantaggio che avrebbe portato alla rete dell’attaccante inglese.

A inizio ripresa i ritmi sono altissimi: dopo pochi secondi Bernardeschi tenta la rovesciata impegnando Rui Patricio, con Kean che fallisce la doppietta calciando alto sulla ribattuta. Dall’altra parte la Roma chiede un altro calcio di rigore, ma stavolta il contatto tra Pellegrini e Chiellini non è falloso. Il match resta apertissimo e la squadra di Mourinho le prova tutte per rimettersi in corsa, ma tutte le occasioni create non portano ai risultati sperati.

A cura di Roberto D’Orazi – Foto Lapresse

Articoli correlati

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *