GIORGIA MELONI EMMANUEL MACRON
Il Presidente della Repubblica francese, Emmanuelle Macron, in un momento di “pura follia” invita la Nato ad inviare truppe specializzata per difendere la capitale dell’Ucraina, Kiev.

Ovviamente in questa scelta “fantasiosa e perversa” in cui forse pensava di conquistare le adesioni dei suoi colleghi degli Stati Membri e fare un salto di qualità personale si è trovato “abbandonato da tutti”, con eccezione degli Ucraini. Non a caso il Consigliere alla Presidenza di Kiev, Mykhailo Podoliak, sottolinea: “E’ un segnale che va nella giusta direzione ma al momento si tratta solo di una proposta di discussione. Ma la dichiarazione del presidente francese fa passare il dibattito a un livello superiore».

Sentiamo i pareri contrari:

Donald Tusk, Premier polacco ha dichiarato: “La Polonia non manderà truppe, su questo abbiamo una posizione comune con Petr Fiala, il Premier ceco”. 

Adrienne Watson, portavoce del Consiglio di sicurezza Usa, asserisce: “Gli Stati Uniti non manderanno i propri soldati a combattere in Ucraina, il presidente Biden è stato già chiaro su questo. La vittoria passa per l’aiuto militare per ora ancora bloccato al Congresso”

In Italia da Palazzo Chigi emerge tale dichiarazione: “il supporto degli alleati a Kiev non contempla la presenza sul territorio ucraino di truppe di Stati europei o Nato“. 

Contrari Germania, Spagna e Regno Unito.

Mosca replica con poche parole ma chiare: “un conflitto globale diventerebbe inevitabile” e detto dalla Federazione Russa non è certo una mera supposizione ma una tragica realtà!

Una battuta diventa legittima: 

Ma ve lo immaginate MACRON vestito in tuta militare (alla Zelensky) con il baschetto verde della Legione straniera comandare un gruppo di assaltatori “francesi” a difendere Kiev? per fare questo ci vogliono i giusti “attributi” non frasi pronunciate nei palazzi del potere e sempre ben protetto da una scorta, o ha cercato di darsi un tono folcloristico?

A cura di Pier Luigi Cignoli – Foto ImagoEconomica 

(fonte: Oggi)

Editorialista Pier Luigi Cignoli

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui