Se venisse attaccata, la Finlandia è pronta a combattere. Lo ha assicurato il capo di Stato maggiore dell’esercito di Helsinki, Timo Kivinen, commentando i rischi di minacce militari dalla Russia.

Il generale, secondo quando riferisce The Guardian, ha spiegato “Abbiamo sistematicamente sviluppato la nostra difesa militare esattamente per questo tipo di guerra che viene combattuta in Ucraina, con un uso massiccio di armi di potenza di fuoco, forze blindate e anche forze aeree”, ha spiegato il generale finlandese, citato dal Guardian.

L’Ucraina è stata un boccone difficile da masticare – ha aggiunto – e lo stesso sarebbe la Finlandia che è preparata ad un attacco russo e opporrebbe una strenua resistenza tutta quella che necessaria”.

La Finlandia ha mantenuto un alto livello di preparazione militare sin dalla Seconda Guerra Mondiale avendo combattuto in quegli anni con i confinanti dell’Europa orientale con i quali condivide oltre 810 miglia di confine.

Giunge nel contempo la dichiarazione del Segretario Generale della Nato, Jens Stoltenberg, che definisce come obiettivo l’ingresso di Svezia e Finlandia nell’Alleanza Atlantica e che questo avvenga “al più presto”. La dichiarazione in un colloquio con Politico.eu.

A cura di Elisabetta Turci – Foto Imagoeconomica

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui