FRANCESCO GHIRELLI PRESIDENTE LEGA SERIE C

La conferma ai vertici della Lega Pro. Prospettive di una categoria in crisi. 

Francesco Ghirelli è stato confermato alla presidenza della Lega Pro. Al suo fianco, Luigi Ludovici e Marcel Vulpis che – con l’incarico di vicepresidenti – lo sosterranno nel prossimo quadriennio lavorando a obiettivi strategici, dalla sostenibilità dei club di Serie C alla riforma dei campionati. Accanto alla nuova squadra, un Consiglio Direttivo completamente rinnovato.

L’assemblea di Lega Pro è stata aperta dal presidente della FIGC Gabriele Gravina: “Quella di oggi è una giornata importante, dedicata al dialogo e al confronto e celebrata in un momento complesso. Il calcio vive gli stessi problemi del Paese, dal punto di vista economico, sociale e anche sanitario, ma con responsabilità ha dimostrato di avere un ruolo decisivo nel progetto generale di ripresa e di rilancio dell’Italia da uno dei periodi più bui dal dopo guerra a oggi. Ciò per cui vado più orgoglioso è di aver ridata dignità al calcio italiano e centralità istituzionale politica e sportiva alla FIGC.

Lo abbiamo fatto con responsabilità, la stessa che mi spinge a sostenere la Lega Pro, perché rappresenta una cerniera fondamentale per tenere unito il calcio italiano. Vincendo la vostra battaglia, risolvendo i vostri problemi legati alla sostenibilità e alla progettazione per il domani, avremo vinto la partita per il futuro di tutto il calcio italiano”. Francesco Ghirelli, orgoglioso per la riconferma alla presidenza della Lega Pro, ha così commentato: “Ci aspettano anni particolarmente difficili, la crisi legata al Covid-19 ha messo in ginocchio il Paese e, di conseguenza, il comparto sportivo e calcistico.

L’esito della votazione conferma che in questi anni abbiamo saputo costruire una squadra forte e competente, abbiamo restituito al calcio di Serie C affidabilità e costruito una forte reputazione in ambito istituzionale. Ciò dimostra che, se usiamo la testa e la capacità di restare compatti, la Lega Pro sarà una bella scommessa. Il mio compito, con l’incarico di presidente pro tempore, è di proseguire in un processo di transizione che porti la Lega Pro sempre più vicino ai giovani, dopo aver compiuto un processo di sostenibilità e di riforma dei campionati”. 

Per il raggiungimento degli obiettivi strategici, la nuova governance della Lega Pro continuerà a lavorare al rafforzamento del dialogo con il Governo, necessario per trovare soluzioni di sostegno economico per un settore che risente fortemente della crisi, aggravata dalla lunga chiusura degli stadi. Parallelamente, rafforzerà le leve di marketing e commerciali con l’obiettivo di ricercare uno sponsor che ne condivida i valori e che la supporti nelle diverse iniziative.

Il vice Direttore Ugo Vandelli – Foto Imagoeconomica

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui