Le autorità filo-russe stanno accusando le truppe ucraine per aver colpito un deposito di munizioni in Crimea con i droni. Nel mirino il distretto di Krasnogvardeisky, ha precisato Sergei Aksyonov, specificando che i servizi di emergenza sono sul posto per “possibili conseguenze” delle munizioni danneggiate ma inesplose e ha esortato la popolazione a “restare calma”. È stata ordinata l’evacuazione degli abitanti che vivono entro i 5 km dal sito. Il traffico ferroviario nella regione è stato sospeso e il ponte che la collega alla Russia è stato chiuso.

A cura di Stefano Severini – Foto Imagoeconomica

Redazione IL POPOLANO

La Cesenate

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui