ADOLFO URSO POLITICO

Il sindaco di Kiev ha invitato papa Francesco a recarsi in visita nella capitale ucraina.

“Per conto del sindaco di Kiev Vitaliy Klitschko vorremmo invitare Sua Santità Papa Francesco I a visitare Kiev” si legge nel testo della missiva, redatta su carta intestata della “Amministrazione comunale di Kiev” e scritta nella prima persona plurale ma recante la firma dello stesso sindaco. “Crediamo che la presenza di persona dei leader religiosi mondiali a Kiev sia la chiave per salvare vite umane e aprire la strada alla pace nella nostra città, nel nostro Paese e oltre”, afferma Klitschko in una lettera inviata al Pontefice, “offriamo il nostro aiuto su tutto ciò che potrebbe essere necessario a Sua Santità”, aggiunge il sindaco della città assediata dalle forze armate russe.

La conferma è arrivata anche da parte del nunzio apostolico in Ucraina, monsignor Visvaldas Kulbokas.
“Se un viaggio a Kiev non è possibile – continua Klitschko nella lettera -, chiediamo gentilmente una videoconferenza congiunta, da registrare o trasmettere in diretta. Saranno compiuti sforzi per includere il presidente Zelenskyi in questa chiamata”. E conclude: “Ci appelliamo a Lei, come leader spirituale, perché mostri la Sua compassione, e stia con il popolo ucraino diffondendo insieme l’appello alla pace”.

A cura di Elisabetta Turci – Foto Getty Image

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui