E’ in Procura a Torino la richiesta di rinvio a giudizio nell’inchiesta sui conti della Juventus. Il provvedimento riguarda Andrea Agnelli e tutti i componenti che avevano ricevuto l’avviso di chiusura indagini. Agnelli si è dimesso lunedì da presidente.

La Juventus, in una nota, dichiara che “le contestazioni della Procura non paiono fondate” e non paiono peraltro “allineate con i rilievi contenuti nella delibera Consob 19 ottobre 2022“. Il presidente della Federcalcio, Gravina: “No a linciaggi di piazza. Stiamo calmi“.

A cura di Simone Tripodi – Foto Imagoeconomica

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui