TOP Header adv (728×90)
TOP Header adv (728×90)

JOHNSON ANNUNCIA NUOVO LOCKDOWN

Il premier britannico Boris Johnson ha annunciato stasera in un discorso televisivo al Paese un terzo lockdown nazionale esteso a tutta l’Inghilterra per far fronte alla nuova impennata esponenziale di casi di Covid registrata in tutto il Regno e alimentata dalle nuove varianti di coronavirus. Johnson ha definito “allarmante” la cosiddetta variante inglese, più contagiosa “dal 50% al 70%” del precedente ceppo.

“Vi chiediamo di restare casa. Potete lasciare casa solo per necessità. Se siete persone vulnerabili vi consiglio di proteggervi, riceverete una lettera per indicarvi come mettere uno scudo”. “Nella sola Inghilterra il numero dei pazienti Covid è aumentato di un terzo nelle ultime settimane, 40% in più di aprile. Numero che tristemente è destinato a salire” ha affermato Johnson. “Scuole primarie, secondarie e college di tutta l’Inghilterra da domani dovranno fornire i propri servizi solo da remoto.

Non è possibile che si facciano gli esami questa estate”, ha aggiunto. “Voglio sottolineare che il problema non è che le scuole non siano sicure” ma è che queste “possono agire come vettori di trasmissione facendo sì che il virus si diffonda tra le famiglie”, ha detto il premier. La Gran Bretagna ha avviato “la più grande vaccinazione di massa”, ha poi sottolineato. “Finora abbiamo vaccinato più persone che in tutta l’Europa. Con l’arrivo del vaccino di AstraZeneca aumenteremo il ritmo.

Se le cose andranno bene, a metà febbraio contiamo di offire la prima dose a tutti i quattro gruppi individuati come prioritari. Ovvero, gli ospiti delle case di riposo, gli ultra-settantenni, i medici e il personale sanitario, le persone più fragile”.

Articoli correlati

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *